«

»

Feb
27

Il mio eroe – I pensieri di Angy


Il mio eroe, più che mai in questi tempi. Il più coraggioso, il più forte.
Pro o contro immigrazione? Pro o contro gay? Destra o Sinistra?
Grillo, Berlusconi o Letta? Sinceramente me ne infischio.
Non mi schiero con nessuno, qualcuno potrà esprimere un pò più le mie idee, altri meno. Ma non metterò mai la mano sul fuoco per nessuno.
Non delego nessuno a rappresentarmi, non ho leader, l unico punto fermo è la mia testa ( e nemmeno tanto ).
E’ ovvio che il fenomeno immigrazione vada controllato, non si possono aprire indiscriminatamente le frontiere.
Ma la linea di confine fra buon senso e discriminazione, odio , intolleranza è netta. E’ buon senso non mettere al mondo 5 figli in periodo di crisi, perchè amore filiale è considerare il loro benessere futuro. E’ buon senso l amore di sè prima che l amore per l altro, perchè è un passaggio obbligato per un amore sincero, reale. Non possiamo sfamare ora con questo piccolo tozzo di pane che ci troviamo ( e a volte nemmeno quello ) altre bocche, questo sarebbe ipocrisia, idiozia. Dobbiamo ritrovare quell energia che ci hanno rubato, dobbiamo pretendere il rispetto dei nostri inalienabili diritti umani, ad avere un lavoro, una casa….
Non possiamo rimanercene a braccia conserte, ad aspettare che qualcosa cambi, perchè continueremo a fissare in eterno le stelle, mentre intorno a noi il deserto continua ad espandersi.
Ma è l odio, la rabbia, l intolleranza, la violenza che potranno risolvere questo nodo cruciale?
Siamo l ingranaggio principale, alla base di questo mostruoso sistema capitalista. Senza noi schiavi tutto crolla, senza la nostra cooperazione, il nostro asservimento.
Possiamo urlare, spaccar teste, suicidarci, ma a cosa servirà tutto questo?
Alla fine, mia personalissima considerazione, la lotta pacifica e mirata è la soluzione migliore….una lotta intelligente, che colpisca quegli aspetti centrali, essenziali al funzionamento del sistema, che colpisca al tallone d Achille questo cinico mostro.
Il silenzio vale più di mille parole, anche urlate, più di centinaie di teste spaccate.
Un no più di mille azioni.
Basta pagare tasse, nel momento in cui diventano tangenti.
Basta continuare a far girare questo meccanismo, assecondandone i movimenti..
Se noi ci fermiamo, tutto va in tilt. E’ black out totale..
Consapevolezza, è questa l unica risorsa..E’ solidarietà.
E’ sacrificio e coraggio, è rinuncia.
E’ digiuno, inconcepibile in un epoca di eccessi e abbuffate, di lusso e di inutili orpelli.
Fermiamoci, TUTTI, più saremo e meno sarà necessario allungare i tempi di questa lotta silenziosa e potente…
Niente benzina, niente lavoro, niente acquisti, niente tasse, niente di niente….
La guerra ora si gioca ad altri livelli, è l economia il perno di tutto.
E noi abbiamo il coltello dalla parte del manico in tutto questo..
Non possiamo permetterci di rinunciare ora ad un piatto di minestra?
Presto i tempi della carestia saranno molto più lunghi, e l unico senso della nostra vita sarà la speranza di vedere la luce affacciarsi all orizzonte di un nuovo giorno..
Fermiamoci, senza se e sanza ma, TUTTI.
Chi se ne frega di Destra e Sinistra, chi se ne frega di difendere questo o quell altro. Difendiamo noi stessi, senza sbranarci fra noi , senza inutili disquisizioni, perdite di tempo.
Il sistema è polvere senza di noi, un castello che crolla….
E la nostra salvezza è solo nelle nostre mani…
Solidarietà e coraggio le parole d ordine….
W Gandhi…..mio eroe….

Media 4.00 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*