BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Ago
17

Il trittico per un paese moderno di Moisè Asta

Il trittico


ORA DI PUNTA


Tra Quirinale e Palazzo Chigi s’è preso a parlare – anche se non proprio tra i rispettivi “numeri uno” che hanno preferito, evidentemente, lasciare la parola al segretario generale della Presidenza della Repubblica, Marra, e al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Catricalà – della “spending review”, solo da qualche giorno approvata dal Parlamento. Tra le argomentazioni principali, quella relativa alla previsione di equilibrati interventi “socialmente sostenibili” a partire da una priorità ineludibile, che è quella degli “investimenti per l’innovazione, la ricerca e la formazione”
Ancora una volta, quindi, è venuta fuori la saggia accortezza di un Capo dello Stato che, pur rigorosamente nell’ambito della sfera d’azione assegnatagli dalla Carta costituzionale, sembra dare felici “input” al da farsi per una crescita vera, concreta, di un Paese piuttosto impantanato rispetto ai temi di una creatività, che è sempre stata un fiore all’occhiello degli italiani.
Innovazione, ricerca e formazione sono il trittico da cui trarre ispirazione per rivoltare razionalmente un Paese civile e moderno come il nostro: ebbene, in Italia, proprio questi delicati, vitali, settori sono stati biecamente stroncati da quei “tagli orizzontali” che hanno danneggiato – e non poco – qualsiasi prospettiva di sviluppo, ove si tenga conto che un’entità statuale può moltiplicare in positivo la sua economia solo se insiste nella competitività. E ci può mai essere competizione senza formazione, ricerca, innovazione? Dovrebbero, veramente, darsi una mossa anche le nostre Università, spesso caratterizzate da un torpore strano e avvilente che le situa molto più giù rispetto alle consorelle del resto d’Europa. C’è da scuotersi, insomma, se si ha davvero premura di eccellere o, almeno, di restare al passo con gli altri Atenei che di ricerca seria ne fanno tanta!

Media 4.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*