«

»

Ott
29

Impeachment da porcellum di Ennio Simeone


ORA DI PUNTA


Il comico genovese fondatore del Movimento 5 stelle vuole che l’Italia torni a votare con il porcellum. E come grimaldello pensa di poter usare gli attacchi a Giorgio Napolitano. O, almeno, lo voleva fino al pomeriggio di ieri, giusto in tempo per guadagnarsi il titolo di apertura del compiacente telegiornale di Mentana su La7: prima, cioè, che arrivassero i risultati delle elezioni in Trentino, dove la sua lista, a sostegno della quale era andato a dimenarsi accanitamente in campagna elettorale, ha perso i due terzi dei voti che aveva ottenuto 8 mesi fa. E per far clamore e strappare un titolo anche negli altri tg, su alcuni giornali stampati e a Porta a porta, il gracchiante arruffapopolo ha rilanciato le sue sconce ingiurie contro il capo dello Stato accompagnate dalla ridicola richiesta di impeachment. Costui o non sa di che cosa parla, dimostrando di non aver mai letto la Costituzione, o è consapevole della enormità di ciò che dice, ma fa affidamento sulla complice ignoranza di quella parte di giornalisti italiani che confondono l’informazione con lo spettacolo. Anzi con l’avanspettacolo.

Media 3.00 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*