BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Feb
04

« Insediamento, che dicono in giro »

discorso-e-giuramento-presidente-della-repubblica-sergio-mattarella-3-febbraio-2015

A


Subissato da 42 applausi rigorosamente bipartisan, Il Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella ha giurato, un discorso durato 30 minuti stigmatizzando : «La crisi ha aumentato le ingiustizie. Voglio un popolo più libero e solidale», ma il scorso a detta di Paolo di Stefano per il Corriere : « Lo stile di Sergio Mattarella bilancia con abilità oratoria, ma con un tono sempre contenuto e privo di enfasi emotiva, il vecchio e il nuovo. Da una parte non mancano rari elementi della tradizione istituzionale (e astratta) tipica della Prima Repubblica, specialmente nell’aggettivazione: il «deferente saluto», la «tenace mobilitazione» o l’«ampia e incisiva riforma». Né mancano perifrasi alquanto formali, tipo «desidero esprimere l’auspicio», che potrebbero trovare soluzioni più semplici ed efficaci. Cacofonie fastidiose, come l’evitabile aver «inferto ferite (al tessuto sociale)» o come l’inattesa «agenda esigente» che attende il governo. Poche formule leggermente legnose: Vi è la necessità…».

Mentre Lucia Annunziata, su huffingtonpost.it Ragazzi del Parlamento, la ricreazione è finita ; ne fa quasi una elegia del mix di balena bianca e politichese moderno.

Per chi non l’avesse visto :




Però il ceto medio, quello che ne è rimasto falcidiato dalla crisi, i dipendenti pubblici e privati ed i pensioni, sempre più vessati da tasse e balzelli, uniche vacche da mungere per un fisco sempre più avido esprimono qual pensiero, dalla rete :
Roberto Capogrosso
“Hanno tolto soldi alle pensioni degli invalidi civili…e il nuovo presidente della repubblica predica di voler aiutare i poveri e i pensionati e proprio lui percepisce migliaia di euro di pensioni e stipendi…e non paga affitti.. non paga niente di niente…e allora mi domando perché lui che dovrebbe dare l’esempio insieme a Renzi e tutti i governanti perché non si riduce lo stipendio….”
Daniele Finzetto
“LETTERA APERTA AL Sig. PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA
On. Prof. SERGIO MATTARELLA.
Egr. Sig. Presidente,
con piacere, e lusingato, ho ascoltato la sua prima e “telegrafica” dichiarazione concessa a pochi attimi dalla sua elezione, che io contesto, dichiarazione assai positiva e di buon auspicio.
Il suo predecessore, da me sempre aspramente criticato, raccomandava insistentemente al Popolo Italiano di “fare sacrifici” per il bene della nazione, ma “egli” (sic.) non rinunciò mai a nulla, tanto meno ad un cent. del suo generoso stipendio da noi elargito, ovvero Il POPOLO ITALIANO !!!
Ora leggendo quanto scrive il quotidiano “Il Fatto Quotidiano” (gioco di parole) vengo a conoscenza che Lei, Egr. Sig. Presidente, tra pensioni, stipendi e ammennicoli vari guadagnerebbe all’anno circa mezzo milione di €uri, cui si deve aggiungere la pensione da professore universitario (assistente e poi docente di diritto parlamentare a Palermo dal 1965 al 1983): circa 80mila €uri/anno.
Lo so, Egr. Sig. Presidente, ha quattro (4) figli, e tutti sappiamo bene quanto i figli costano, però mantenerli, a meno che non siano già indipendenti (spero), con la sua retribuzione penso non sia difficile. Spese di locazione pare che Lei, Egr. Sig. Presidente, non e abbia, nemmeno per i prossimi sette (7) anni, non solo, ma per i prossimi sette (7) anni il suo reddito annuo dovrebbe aumentare di altri 250.000 €uri/anno …. non male direi …. poche preoccupazioni per il futuro … immagino.
Ebbene, Egr. Sig. Presidente, tutta questa premessa è relativa a quanto Lei, “telegraficamente”, dichiarò appena eletto ovvero: . Ecco che, a tal proposito, ora arrivano le dolenti note, la mia “supplica”: Egr. Sig. Presidente dia il buon esempio e rinunci ad una parte del suo “TRATTAMENTO FINANZIARIO MENSILE” devolvendo tale privazione a quanti ne hanno bisogno che in verità Le dirò, Egr. Sig. Presidente, sono TANTI.
Sicuro di un suo tangibile riscontro
La saluto distintamente”
Un pensionato
ringrazia dell’ulteriore vessazione, chiedendosi e quelli delle pensioni e vitalizi d’oro ?
su delle pensioni al disotto i 1.000 € rapinarli di 5,40€ ; questo perché :
“Assegni inferiori per gennaio ai pensionati che vedranno addebitarsi meno soldi rispetto al mese di dicembre. Nella rata di gennaio 2015 molti, infatti, hanno trovato una nuova trattenuta chiamata “conguaglio pensione da rinnovo”. Si tratta del meccanismo di rivalutazione delle pensioni che nel 2014 ha portato l’Inps a sottrarre circa 12 euro ogni 1.000 euro di pensione.”
E parlando di pensioni …



Ve ne sono centinaia tanto su Facebook che su Twitter, che fanno da contraltare al magno gaudio di altri, uno su altri : “Per il Presidente del Consiglio dei Ministri Ombra, Gianfranco Rotondi, «al Quirinale abita un signore che parlerà poco e stupirà molto: non favorirà né i partiti di oggi, né quelli di ieri. Sarà un custode della Costituzione i cui limiti sorveglierà senza sconti né per i pochi suoi detrattori né per i molti che mettono il timbro sulla sua elezione»”

A proposito a detta di molti, sull’improvvido invito al pregiudicato, quello che è stato “ripulito” con un’ora di volontariato ogni 2 milioni frodati al fisco [fonte Gianni Barbacetto Giustizia&Impunità], merita leggere il post di Piergiorgio Paterlini : Tutti insieme smemoratamente ; come non dargli torto.

Media 4.33 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*