BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Dic
05

Ipocriti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Perdonate l’uso di parole un pò forti nel prosieguo del post, non è da Rinascimento dal quale proviene l’arte de “lo bello scrivere”, ma vi giuro che non si può stare zitti, o almeno commentare, tutto quanto accade intorno alla politica, ai politicanti e agli elettori. Non so quanti del popolo italico siano stati contenti dell’uscita di scena di Berlusconi, ne di quanti siano contenti di questo governo tecnico, ma di una cosa posso essere certo: siamo tutti degli ipocriti!! Ma lo siamo nella peggior maniera possibile al pari dei serpenti senza spina dorsale o degli eunuchi senza palle. Siamo talmente ipocriti, e anche imbecilli, che festeggiamo l’uscita di scena di un governo e l’insediamento di un altro senza neanche sapere cosa ci aspetta. Tutti da destra a sinistra si sono genuflessi a questa imposizione di un golpe che definiscono democratico ma che niente a che vedere con la demos-cratos (governo del popolo). Ma evidentemente anche questo è il governo del popolo perchè è dalle bocche dello stesso che stamani ho udito che le tasse imposte saranno giuste e inevitabili. Ma come? Fino a ieri ti incazzavi per le virgole e oggi ti fai stuprare nel peggiore dei modi? Te impiegata statale che sei “risorta” grazie a Brunetta, che fai parte del 37% dei benedetti dal ministro nano e che inveivi contro le scorribande del Cavaliere oggi mi parli di sacrifici necessari? Oppure te capo dell’opposizione, vissuto tra lambrusco e piadina, che dovresti citare a memoria una frase del tuo predecessore
“Quando si chiedono sacrifici alla gente che lavora ci vuole un grande consenso, una grande credibilità politica e la capacità di colpire esosi e intollerabili privilegi. Se questi elementi non ci sono, l’operazione non può riuscire.“
(Enrico Berlinguer)
dovresti avere la pelle accapponata da tali provvedimenti. Oppure a te caro Cispadano, o Padano che sei, che avevi la possibilità di cambiare l’Italia essendo seduto nella stanza dei bottoni, adesso ti rimetti ad urlare? Ma chi vuoi prendere in giro!!! Come il neo Ministro Fornero che piange in diretta per i provvedimenti presi… Abbella!!!!! Io italiano è da quel dì che piango!!! Piango nel vedere come questo popolo non riesca a vedere oltre il suo naso e oltre il suo orticello. Memporta-una-sega se tassano SUV o le barche o i redditi alti, loro cadranno sempre in piedi e mi saluteranno dal largo di Punta Ala oppure sverniceranno la mia utilitaria in autostrada e festeggiaranno nel loro salotto di 100 metri quadrati! Io voglio una condizione migliore per chi ha due figli a carico e li manda in una scuola pubblica inefficiente e sporca. Voglio un assistenza sanitaria per mia madre e mio padre. Voglio pensioni eque per chi ha lavorato una vita. Caro italiano medio-basso svegliati!!! Ribellati!!! Se invece di stare dietro alla “scappatelle” di Berlusconi, di ascoltare trasmissioni sul tema, leggere riviste scandalistiche sul bordello di Arcore, avresti letto di più sull’azione politica, ti saresti accorto che tutto è un grande bluff e oggi sei governato da un professore che si nasconde dietro il dito di una cattedra universitaria e che sopratutto non-gnene-frega-niente di te!
Ma tutti questi discorsi caro italiano andranno persi nel tempo come lacrime nella pioggia. Tra un pò è Natale e sicuramente non ti mancherà il pranzo a casa o al ristorante, il regalo al bambino, e un sogno da portare nel 2012, quello stesso sogno di poter sbarcare il lunario e alzare il dito medio contro a chi non ce l’ha fatta ed è rimasto quaggiù… Che tristezza!

OkNotizie
Media 4.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*