BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Nov
08

L’implosione


Aveva ragione il sindaco Renzi nell’annunciare il Big Bang. Aveva proprio ragione. Con la posa della “prima pietra” dei lavori per la Linea Due del treno in città, Firenze sarà destinata ad un botto clamoroso di dimensioni bibliche, come lo è già stato per la Linea Uno (qui i dati del primo anno di gestione). 254 milioni d’euro, 500 miliardi delle vecchie lire, per 5 km e 28 metri di verghe in mezzo alla città. 950 giorni di lavori (2 anni e 6 mesi) che metteranno a soqquadro dapprima la zona di Novoli poi il nodo nevralgico dei viali Belfiore-Marcello-Monaco. E se i numeri di riferimento della già scarsamente utilizzata Linea Uno non sono serviti da insegnamento, il nostro sindaco tuttofare garantirà la consegna delle chiavi in mano a qualunque costo. Ora, caro giovane sindaco Renzi, nelle tue esternazioni silviesche, con la tua personale garanzia che i lavori finiranno nei tempi previsti, chi credi di abbindolare? Sicuramente i tuoi 100 mila elettori che bevono tutto quanto hai detto fin’ora senza neanche un minimo di verifica delle cose dette e fatte, e poi chi altri? I commercianti sfigati che hanno sfilato con i cartelli al collo? Certo dalle loro dichiarazioni hai colto nel segno perchè tutto quello che sono riusciti a dire è: “vogliamo delle garanzie!”. Garanzie di cosa cari bottegai? Domandatele ai vostri colleghi che hanno chiuso nel viale Talenti!!! Intanto la vostra attività sarà destinata a fallire o rimetterci anche le bucce, poi staremo a vedere quale sarà l’innovazione. Perchè non sarà certo la conclusione dell’opera a stabilire il suo successo se poi ogni anno genera un buco economico che non ha euguali. 254 milioni d’euro più i 200 (o quanti sono stati per la Linea Uno) fanno in tutto 500 milioni d’euro pari a 1000 miliardi (ditelo guardandovi allo specchio) di lire che potevano essere destinati alla messa in sicurezza del fiume Arno per esempio, visto anche l’andamento dei periodi autunnali portatori di acqua. 500 fottutissimi milioni d’euro pari a 1300 euro procapite per un opera inutile e costosa, quando abbiamo il centro decadente e sciatto. E dove sarà il nuovo che avanza all’epoca della fine dei lavori? O sarà rieletto e dovrà fare i conti col suo fallimento o lascerà al futuro sindaco di Firenze il cerino ancora acceso e tutti i guelfi e ghibellini lo incolperanno. Ma la mia domanda è caro sindaco Renzi? Se non consegnerai i lavori entro il tempo stabilito che farai? Te lo hanno chiesto i bottegai? Se non lo hanno fatto loro te lo chiedo io: Che farai Matteo? Ci farai un’altra supercazzola? Farfuglierai qualcosa ai tuoi elettori promettendogli un nuovo Big Bang? Andrai ad Arcore chiedendo nuovi lumi? Non è una scommessa di una busvia che non funziona facilmente ripristinabile come si sarebbe dovuto fare, e un opera talmente invasiva che porterà solo il caos, e se tu scendessi dalla tua residenza in collina e ti fermassi solo mezz’ora ad osservare il treno che da Rosselli entra in Diacceto oppure dalla coda al semaforo di Alamnni-Diacceto capiresti perchè tutto ciò è un grossolano errore. Ma come hai detto a Roma, il PD è casa tua e nonostante i fischi ci rimarrai oppure approderai verso il lato opposto in quel PDL dove già ti acclamano. Dal tuo insediamento ad oggi non ho sentito altro che chiacchere e per me sei uguale a tutti gli altri ovvero già da rottamare!

OkNotizie
Media 4.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*