«

»

Lug
25

« La calura surriscalda i neuroni e si scollegano »

N


on bastano i casini vari del governo, le sceneggiate di due ministri in piena scalata sugli specchi, che arrivano gli strali al pesto, ormai dedito a fare citazioni acculturate, sempre più ricercate nei fatti storici o mitologici.
Adesso, ha infiocchettato il Parlamento come luogo dove regna imperante lo stallatico, citando mitologicamente : «Bisogna ripulire l’Italia come fece Ercole con le stalle di Augia, enormi depositi di letame spazzati via da due fiumi deviati dall’eroe».letame_italico
Resta il dubbio. se anche i suoi adepti dell’asilo Mariuccia ne fanno parte oppure sono profumati fiori nati nello strame ; il classico caso che sono sempre gli altri, lui il guru ed i peones sono fuori da queste cose umane ; loro sono gli alieni sbarcati sulla terra per civilizzarla.
Ovviamente, lo stallatico parlamentare, se l’è presa a male rispondendo causticamente :
«Grillo parla con gli stessi accenti violentemente antiparlamentari di Mussolini. Se oggi si rompesse il patto su cui si regge il governo Letta, commetteremmo lo stesso tragico errore che socialisti e popolari fecero all’inizio degli anni Venti del secolo scorso. Il fascismo nacque infatti e poté affermarsi solo grazie alla mancata collaborazione fra il socialismo e il popolarismo cattolico, spaccatura che oltretutto spiega anche l’affermazione del comunismo»
A seguire, con altre affermazioni sul modo ducesco, da non pochi parlamentari
di tutti gli schieramenti, piccati dal solito tono berciante da osteria ; ma se non facesse così non avrebbe più visibilità e sparirebbe come tanti altri pseudo politici prestati all’avanspettacolo e viceversa.
Motivo dei suoi urlii al pesto, i tagli alla spesa pubblica, che nello scorcio di questi tre ultimi governi non hanno fato nulla ; l’asserzione andrebbe bene in campagna elettorale, ma alla luce di questo governo di larghe intese, sembrerebbe un timido e larvato inizio a chiudere i cordoni della borsa.
Il sogno, di ridurre le spese, è il totem dove danzano intorno tanti partiti politici, purtroppo con uno stato assistenzialista e sprecone è una lotta impari,
se dalla testa non tagliano prebende e benefit è difficile chiederlo agli altri.
Comunque, aspettiamoci altri siparietti, per non annoiarci in questa estate tropicale tra uno scroscio e l’altro.

Media 4.50 su 5


1 commento

No ping yet

  1. Lino Dan SJ scrive:

    Beh, diciamo che per alcuni esseri i collegamenti non sono mai avvenuti… o rarissimamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*