BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Mar
28

« La crisi cipriota e la demenza italiota »

S


tiamo assistendo, da non pochi mesi, alla crisi che sta sconvolgendo l’eurozona; ultima forse quella cipriota ma visto l’andazzo ne vedremo ancora, portando a serio rischio l’unità europea.
Nel nostro bengodi, siamo partiti dai ristoranti pieni e la fila negli aeroporti, per piombare nel sobrio governo tecnico ; bravo a far pagare ai soliti noti, servile nei confronti delle lobby e dei due partiti, che in una strana miscelazione lo tenevano in vita.
Ma poi, quando il gioco delle parti si è rotto, il Pdl a ritenuto bene di far cadere il governo ed avviarci alle elezioni con la vecchia porcata, che si erano guardati bene da cambiare come tante altre cose ; restando mummificati nelle storture che si trascinano da diverse legislature. salvatoredellapatria_vauro Adesso con questa XVII legislature, il povero Bersani sta tentando di mettere su uno straccio di governo, per dar modo di ricreare una stabilità al paese ed avviarlo alle riforme più urgenti ; il programma nel suo insieme checché se ne dica è ampiamente condiviso ; ma il problema di fondo è chi è la prima donna a farlo.
Abbiamo assistito alla teatralità di fare l’incontro tra Bersani ed il M5S in streaming, confermando il controllo assolutistico sulle persone, sia nel comportamento che nelle dichiarazioni da fare, strettamente studiate a tavolino e recitate come la poesia natalizia.
Al colloquio, che ha messo in totale chiarezza I problemi del paese, per loro era tutto un no a prescindere, è uscita fuori una supponenza che scadeva nel ridicolo, pretendere di fare loro il governo escludendo tutti altri, puzzava tanto dell’avvento mussoliniano.
Invece di discutere I vari punti per creare un dialogo costruttivo, le risposte le ha date “l’illuminato” dall’Ararat del suo blog, mettendo in piedi una lista di ben trenta punti di dissenso.
Ma il tutto, di questa boutade, si può condensarsi in una esternazione :
“la procedura di conferimento del voto di fiducia nasce con il preciso scopo di far nascere un Governo creando una stabile maggioranza politica. Le votazioni sono nominali, a scrutinio palese, perché i parlamentari, se favorevoli, possano assumersi la responsabilità politica personale di sostenere un Governo, e di farlo in modo stabile” seguita poi da : “Un impegno così oneroso non può essere sostenuto dal Movimento 5 stelle a favore del Partito Democratico e del suo attuale leader Bersani, e vogliamo qui elencare alcune delle ragioni” e via con la lista del fumus dell’Illuminato.
Se questo movimento pensa di farsi una credibilità politica col berciare, insultare, gestire il tutto sotto l’egida di due persone che non permettono di avere idee diverse ; sarà ma avranno vita breve, relegati ai soliti personaggi che parlano tanto ma non hanno idea di come possano realizzarlo ; saranno il NULLA assoluto.
Siamo una Repubblica con la sua democrazia rappresentatativa, anche con una legge elettorale porcata, ha votato i suoi rappresentanti ; non siamo un paese governato in maniera assolutistica, ne tanto meno sottoposto servilmente alle desiderata del capataz di turno ; sarebbe il caso che ci facciano una profonda riflessione.

OkNotizie

Media 4.60 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*