BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Giu
06

« la guerra civile è finita (Berlusconi dixit) »

A


ll’annuncio di questa notizia, ci si aspettava di vedere cortei festanti con tripudio di bandiere manifestare per tutto il paese, una riedizione dei tempi oscuri dell’8 Settembre l’annuncio dell’armistizio di Cassibile.
Invece nell’immaginario berlusconiano, grazie alla miopia o meglio cecità del M5S, l’aver ottenuto un governo di larghe intese, mettendoci il cappello sopra dichiarando : «Siamo riusciti a unire il centrodestra e il centrosinistra, abbiamo un governo forte». berlusconigeneraletapponis Quindi, non si capisce bene quale sia questa guerra civile o fredda, che ha imperversato in Italia, l’unica cosa che c’è stata da un ventennio da questa parte i novelli Capuleti e Montecchi, cioè antiberlusconismo e berlusconismo.
Una contrapposizione, che non credo finita, ma solo sopita per mancanza di politici di razza, l’infezione dell’inciucio è patologica, trovare qualcuno con la schiena dritta è ben dura.
Ma il fine subdolo è ben chiaro, una riforma della Costituzione che porti l’Italia all’elezione diretta del capo dello Stato. Cullando lambito e pio desiderio di salir sul Colle ; grazie ai suoi mezzi mediatici ed economici.
E poi, l’andazzo ricattatorio, è talmente palese da risultare risibili le affermazioni fatte in corso d’opera per la pacificazione, basta solo vedere che solo le questioni giudiziarie sono in primis alle priorità personali del B.
Mandando messaggi trasversali attraverso i suoi peones, paventando che in caso di condanna, i suoi otto milioni di elettori reagiranno; ma non ci è dato di sapere come.
Però viene detto che :« Certo non andranno in giro a spaccare le vetrine, perché sono dei moderati, ma la ribellione sarà di smettere di pagare le tasse»; da scompisciarsi dalle risate.
Come scritto su Dagospia : “ è l’ennesima puntata del meraviglioso mondo del Pompetta”.

Media 4.50 su 5
Share


1 commento

No ping yet

  1. Avatar
    Anna Mazzone scrive:

    ed è iniziata quella incivile…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*