«

»

Lug
16

« La parte peggiore delle istituzioni italiane »

D


i certo, i nostri pseudo politici, fanno di tutto per dare un immagine del paese ai più bassi livelli mai toccati: non è un tafazzismo ma bensì la massima espressione della boria ed arroganza del potere, salvaguardata dall’immunità parlamentare.
Si assiste ad uno spettacolo di uno squallore profondo, la bassezza dell’uso costante dell’insulto o dell’aggettivazione denigratoria, il rispetto dell’etica istituzionale e la decenza del comportamento per alcuni sono sconosciuti.
Il primo caso è quello di un senatore, con già trascorsi dei suoi atteggiamenti xenofobi ed insultanti, nominato vice presidente del Senato, e non si sa bene per quali meriti : visto che una legge fatta da lui stesso l’ha definita una porcata.
Ma la legge della ripartizione politica delle poltrone, non sempre viene ossequiata la meritocrazia, ma vengono accontentati i vari vassalli dei cacicchi politici, per meglio gestire i loro tornaconti.
Orbene questo oscar indiscusso di maleducazione, ha gravemente offeso una donna Ministro dell’attuale governo, paragonandola ad un primate ; fatto che ha fatto scalpore ne l paese e sulla stampa estera.
Ovviamente, in ambito politico nostrano, sappiamo bene che finirà tutto a tarallucci e vino visti i suoi trascorsi tanto per farsi un idea si esibì in diretta tv la maglietta anti Islam provocando incidenti davanti a ambasciate e consolati italiani di diversi Paesi arabi.
Invece d’esser cacciato via ed interdetto a vita dalle istituzioni, continua a grufolare alla faccia di chiunque ; tronfio dell’esser uno dei tanti della casta, certo d’essere intoccabile dal suo scranno.
Certo dargli il voto, bisogna avere lo stomaco forte o i neuroni scollegati in quel momento.
La horror parade di Calderoli ”
E questo è la bella figura all’estero ”

Media 4.50 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*