BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Mag
21

La paura come arma di Ennio Simeone


ORA DI PUNTA


Gli sviluppi dell’inchiesta sul barbaro attentato di Brindisi, se da un lato non ne attenuano la ferocia, dall’altro sembrano mitigare lo stato di allarme che ha determinato in tutto il paese. Cioè, se avessimo l’inoppugnabile conferma che si è trattato di un gesto criminale isolato -comunque terroristico, ma né di matrice mafiosa né di matrice eversiva – potremmo valutare in termini diversi questo atto sanguinoso che ha strappato alla vita la giovane Melissa Bassi, sta tormentando in ospedale la sua amica Veronica Capodieci, sta infliggendo sofferenze ad altre cinque sue compagne di classe.

Media 4.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*