BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Nov
19

La Rai nel pallone di Stefano Clerici


ORA DI PUNTA


Per stare al passo con l’attualità, a Enrico Varriale, noto conduttore di programmi sportivi Rai, è venuta un’idea: mettere faccia a faccia Pierluigi Bersani e Matteo Renzi a discutere di sport e della loro fede calcistica (juventino il segretario Pd e viola perso, manco a dirlo, il sindaco di Firenze). Ma il buon Varriale, pur involontariamente, s’è fatto un autogol. S’era dimenticato della par condicio. E, quindi, in tempo di primarie, apriti cielo! Il primo a protestare è stato Nichi Vendola e lo ha fatto talmente forte che non c’è stato bisogno di altre irritate telefonate perché la Rai corresse in qualche modo ai ripari. Come? Facendo intervenire in “zona Cesarini” anche Vendola, la Puppato e Tabacci.
E’ così che la trasmissione di oggi “Novanta Minuti” – dopo le anticipazioni di domenica a “Stadio Sprint” – si è trasformata in un originale talk-show politico-sportivo, con la presenza – oltre che di tutti i candidati alle primarie pd – anche del presidente del Coni Gianni Petrucci, notoriamente vicino all’Udc (meglio evitare altri possibili autogol).
Parlando di sport invece che di noiosa politica, è probabile che gli ascolti aumentino e crescano anche le simpatie per chi è in studio. Ma certo è che così facendo la Rai s’è infilata in un vicolo cieco. Che succederà se e quando si faranno le primarie del Pdl? E se poi dovesse riscendere in campo anche il Cavaliere, che è pure presidente del Milan? C’è il rischio che la Rai finisca nel pallone.

Media 3.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*