BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Mag
18

« La sai l’ultima ? »


Era un programma televisivo italiano di barzellette di Canale 5, andato in onda per svariate edizioni dal 1992, oggi invece si vede dai polticanti ; sono dei maestri a sparare barzellette e non hanno rivali.
Tra le ultime quella del deputato Pdl Manlio Contento : “Noi non stiamo facendo ostruzionismo stiamo difendendo le nostre ragioni. Ci sono elementi importanti da valutare per migliorare la lotta alla corruzione. Ci aspettiamo una apertura del ministro su alcune questioni sollevate da noi sui minimi e i massimi di pena per consentire ai giudici di graduare la pena”
Da quel pulpito c’è da scompisciarsi dalle risate, è evidente che quel profluvio di interventi è smaccatamente il più bieco ostruzionismo, come sottolineato da un esponente del Pd ; difatti cosa c’è di tanto cavilloso da discutere per un male ormai incancrenito nel paese.
Non credo che serva da riscrivere il Codice Penale o di pastrucchiare i vari articoli con commi e sub commi, basta avere la certezza della pena, oltre che il corrotto ed il corruttore non abbiano più alcuna attività con la cosa pubblica.
E’ ora di farla finita col vedere aziende che hanno corrotto e patteggiato fare gare pubbliche, personaggi politici che tengono stretto lo scranno con tutte le prebende al seguito ; è così difficile ? Oppure qualche manina oscura cercare di aggiustare le cose per suo tornaconto ?
Era il 2010 che un politico diceva : ” La politica deve essere trasparente, non ci deve essere nemmeno un centimetro quadrato di ombra per l’opinione pubblica ”, invece adesso scopriamo zone d’ombra tenebrose nella quale il malcostume ha piantato le tende.
Difatti stiano assistendo all’acquisto di case a loro insaputa, tesorieri che sgavazzano nei milioni d’euro, oppure fanno da ufficiale pagatore al proprio dominus e figliolanza, per noi poi parlare della pletora inquisita dalla magistratura.
Ma purtroppo ci sara sempre qualcuno o qualcosa per dire : “la sai l’ultima?”.

OkNotizie

Media 4.33 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*