«

»

Giu
13

La serenità ?

selina_martinello-framed


Smettere di pensare con la testa di qualcun altro
Al volo in libreria. Da qualche tempo, m’incuriosiva il libro: “La brutale semplicità del pensiero”.
Chiaro! La semplicità non è così semplice! Perché è più facile complicare che semplificare. Però io credo che oggi più che mai, la semplicità sia diventa, alla fine, una grande necessità.
Sono alla cassa e mi arriva al cellulare una mail che pubblicizza un e-book
La apro e che trovo?
Un titolo che tuona: “Riscoprirsi Donna”
– da Cenerentola a Pretty Woman perché gli uomini preferiscono le cattive ragazze?- Riscopri il tuo potere di Donna- Segui i consigli pratici e fai uscire lo stile che si cela in te- Stimola il tuo talento-.
La mail continua scomodando un’icona di stile e personalità:
C’è un momento che devi decidere:
o sei la principessa che aspetta di essere salvata
o sei la guerriera che si salva da sé…
Io credo di aver già scelto…
Mi sono salvata da sola.
[Marilyn Monroe]
Dolce Marilyn, la tua salvezza è stata una condanna senza diritto di appello.
Qualsiasi Donna in questo mondo dovrebbe inorridire alla strumentalizzazione dell’insicurezza, della timidezza, della riservatezza. Un giorno la mia professoressa di Organizzazione Aziendale mi disse:<< non ti preoccupare se ti sta tremando la voce perché è segno che stai dando tutta te stessa! La timidezza non è un difetto>>.
Domanda: perché alla fine si finisce per comprare manuali che ci danno lezioni di stile, lezioni di come preparare la tavola, lezioni di come scrivere le mail, lezioni per come vestirsi, lezioni per come sorridere, per come stringere la mano.
“Come preparare la tavola con stile!>>
Che cosa vorrà dire? Cos’è lo stile se non l’espressione della nostra cultura, della nostra personalità, della nostra voglia di comunicare.
Perché non iniziano a scrivere dei libri o a fare comunicazione scrivendo in prima persona singolare: il mio stile mi pone nella condizione di…, io detesto i papaveri e quindi non li propongo mai…, a me non piacciono le ostriche e non le vorrei nel menu…
Ho letto un’intervista di un noto organizzatore di matrimoni che affermava:<< i Girasoli al matrimonio non si usano. “ Domanda: “E se Angelina Jolie volesse proprio i girasoli al suo matrimonio?” Figurati, allora diventerebbero “cult”, si dice così no? Si credo proprio che inizierebbe la mietitura dei girasoli, perché tutti vorrebbero i girasoli anche per allestire la tavola della vigilia di Natale. Parola d’ordine: prendere spunti sì, scimmiottare mai! Dietro un oggetto, dietro un allestimento, ci sono mani piene di ricchezza!


banner1

Media 4.00 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*