BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Apr
11

« La triade dell’aria fritta »


Dopo il terremoto milionario del Lusi e del Belsito, togliendo l’occultamento di come venivano ‘rubati’ i soldi pubblici artatamente ottenuti sotto l’etichetta rimborsi elettorali, decine di milioni usati per scopi personali e per il ‘capo tribù and family’. I cittadini elettori, dopo aver assistito impotenti al valzer di mazzette illecite per corruzione e concussione, liquidazioni milionarie a chi è stato cacciato via per illeciti, vendite immobiliari prêt-à-porter o a loro insaputa ; mancava la ciliegina dei tesorieri disonesti e non solo loro.
Ormai la deriva istituzionale è un crescendo, più la crisi morde gli italiani, più escono fuori storie di malaffare e rapacità, un vero e proprio sciacallaggio per continuare ad arricchirsi senza ritegno ; ben sapendo che tanto poi finirà tutto a tarallucci e vino.
Quelli della ‘casta’ hanno la loro lettera patente di pirata, un vero e proprio salvacondotto che li tiene a riparo dalla magistratura, ma non solo tenendosi ben stretti tutti i privilegi correnti e futuri.
Davanti a questo sfacelo che fanno i bravi politici della maggioranza ? Alla faccia di circostanza per gli eventi bofonchiano rimedi radicali per il buon nome della ‘casta’ ; ma il modus operandi del politichese perfetto è girare intorno al problema, non certo affrontarlo e risolverlo.
Adesso ognuno tira fuori la sua ricetta toccasana, dopo anni da grassatori cercano la classica pezza giustificatrice al malcostume da loro stessi creato, mentre l’economia è asfittica si continua dare soldi pubblici anche a partiti che non esistono più, questa è la maggiore vergogna di questi pseudo politici.
Ormai la vicenda dei finanziamenti ai partiti ha tracimato ogni argine di decenza, il monito del Colle che si rischia «la fine della democrazia e della libertà»; è quanto mai funesto, ma di certo la repulsa verso questo sistema è acclarata, se l’antipolitica prenderà il sopravvento per dare spazio ai soliti populisti e qualunquisti, è solo è soltanto perché questo ciclo politico è finito nell’ignominia peggio di quello di mani pulite.
Bello l’editoriale di Angelo Panebianco merita leggerlo ; si ha una vione più ampia e realistica del problema che sta crescendo.

OkNotizie

Media 4.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*