«

»

Lug
26

L’arma segreta

andreasarubbi


Tanto di cappello a chi non dorme per salvare la Costituzione, da più parti minacciata. Ma togliersi il cappello è davvero troppo poco di fronte a chi non prende sonno per salvare l’umanità, per liberare l’uomo dallo sfruttamento e dal plagio: come il cittadino portavoce Alessio Mattia Villarosa, che ieri mattina – in pieno ostruzionismo Cinquestelle contro il decreto del fare – ha lasciato agli atti del Parlamento italiano una denuncia da far tremare il Palazzo. “Noi siamo stati qui tutta la notte per difendere la Costituzione – spiega, illustrando un ordine del giorno a sua firma – ma voi avete delle armi che congelano qualsiasi possibile azione del nostro datore di lavoro, i cittadini”. Ed è qui, zàcchete, che il deputato grillino alza il coperchio.
Voi, naturalmente, significa “la maggioranza di governo”. Le armi, spiega Villarosa, sono quelle della manipolazione psichica: Enrico Letta, per esempio, è diventato presidente del Consiglio e riesce a galleggiare grazie a “una tecnologia costantemente aggiornata” e alla collaborazione “di ristrette cerchie di consapevoli partecipanti ai benefici reali del potere”. I cittadini subiscono inermi e sono indotti a “cooperare con un sistema che non capiscono”, attraverso una continua manipolazione: “si manipolano sia i loro bisogni, timori ed emozioni, sia le loro informazioni sulla realtà, la loro cognizione di sé, della società e del mondo”. E questa “manipolazione incontrastata, radicale e totale della psiche umana, individuale e soprattutto collettiva, del funzionamento cerebrale e del comportamento per adattarli al modello socio-economico del capitalismo assoluto” avviene naturalmente sotto silenzio, mimetizzata, “in modo che la rappresentazione della realtà appaia genuina”: “da qui il moltiplicarsi degli studi e dei metodi per attuare tale manipolazione in modo sempre più efficiente, irriconoscibile, irresistibile e legalmente legittimato”. Ma per fortuna, conclude, “i mezzi di comunicazione stanno cambiando, più andremo avanti e più per voi sarà difficile manipolare l’informazione”.
La liberazione dell’umanità è ormai in atto, rassicura dunque Villarosa, e dagli scranni Cinquestelle fioccano gli applausi. Che il deputato dovrà prima o poi rigirare ai veri autori del suo intervento: Marco Della Luna, avvocato “esperto in cratesiologia” nonché autore di una denuncia penale contro il signoraggio scaricabile dal sito (“N.B. La presente è solo un’ipotesi di lavoro, non do alcuna garanzia e declino ogni responsabilità per chi voglia farne uso”) e Paolo Cioni, psichiatra e docente di Psicopatologia a Firenze. Sono loro, infatti, gli autori del libro da cui l’intervento di Villarosa è copia-incollato: “NeuroSchiavi. Siamo davvero quello che crediamo? Tecniche e psicopatologia della manipolazione politica, economica e religiosa. Manuale Scientifico di Autodifesa”, pubblicato da Macroedizioni nel 2009.
“Neuroschiavi”, spiega la scheda di lettura della casa editrice, “descrive i meccanismi di condizionamento adoperati nella storia, dal plagio religioso alla propaganda politica, dal marketing e pubblicità fino al controllo elettromagnetico, integrando il piano psicologico con quelli neurofisiologica e sociologico, ponendosi l’esigenza di studiare, comprendere e contrastare l’opera di tali mezzi, a tutela della libertà e del (possibile) benessere proprio e altrui”. È “un’opera basata su aggiornatissimi progressi scientifici e su conoscenze dirette. Un indispensabile manuale di sopravvivenza e autodifesa in uno scenario di vita sempre più aggressivo e subdolo”, in un momento in cui “i governi, soprattutto statunitense e britannico, si attrezzano per inibire e reprimere tecnologicamente il dissenso sociale causato dalla recessione”, e “si va verso il conformismo imposto e la tecnocrazia”. Neuroschiavi è in vendita su internet a 16,58 euro. Ma se lo acquisti insieme al libro gemello “Euroschiavi. Dalla truffa alla tragedia” paghi solo 27,54 euro per entrambi. E puoi camparci di rendita per tutta la legislatura.

Media 3.50 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*