BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Gen
30

Lavoro e guerra dei sinonimi di Moisè Asta


ORA DI PUNTA


Per la leader cigiellina Susanna Camusso – nel processo riformatore circa il mercato del lavoro – la parola magica è “concertazione”, mentre il ministro del Lavoro, Elsa Fornero, preferisce il lemma “dialogo”. Trattasi di una sorta di divergenza senza alcun senso, visto che, a guardare in fondo, i due termini si includono vicendevolmente quasi a farne altrettanti sinonimi. E, comunque, l’importante resta solo quello che concerne la fattibilità di quanto le due battagliere signore dicono di voler fare: la rappresentante del governo Monti si dice certa di poter raggiungere l’accordo con i sindacati entro il primo mese della prossima primavera, mentre la leader della Cgil, visto che negli incontri nessuno finora ha inteso chiudersi la porta alle spalle (sbattendola, magari) ha potuto conclamare che l’avvio operativo del dialogo è, certo, più che un mero auspicio pur dinanzi a una “attitudine negoziale” della Fornero rivelatasi spesso assai scarsa, quasi nulla.

Media 4.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*