BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Mar
05

« Le ipotesi di riforme »


Come dell’opera Madama Butterfly, di Puccini, al passaggio di :”un bel di vedremo”, saranno le riforme ipotetiche che si vorrebbero attuare, un bel piano di ristrutturazioni che però sarà ben difficile vederli realizzati. Un flash dell’ ANSA, di ieri, scriveva : “Rafforzare la rappresentanza; semplificare le procedure parlamentari; favorire i governi di legislatura; valorizzare gli interessi delle Regioni nel processo legislativo; costruire un forte Governo in un forte Parlamento. Sono questi gli indirizzi posti dai tecnici delle riforme nella bozza definitiva che l’ANSA è in grado di anticipare. Prevista una riduzione del numero dei parlamentari: i deputati saranno 508, di cui 8 eletti nella circoscrizione Estero, e i senatori 254 (4 dall’estero)”.
Tra le varie cose, quello che lascia perplesso, è il fatto della riduzione della ‘casta’ ma non si vede traccia dell’obbligatorio punto dei tagli a prebende e benefit, al divieto di cumulo di cariche, visto che il padreterno ci ha dato un solo ‘concuisiede’, salvo anomalie antropoformologiche, la poltrona deve essere una.
Come pure la scelta di fare il ‘parlamentare’ oppure restare a fare l’imprenditore, il professionista o altro; fare l’ Arlecchino, servitore di due padroni, va bene per la commedia dell’arte non per essere in Parlamento o al Senato,
Poi anche nel numero, attualmente ne abbiamo 630 deputati e 315 senatori, una bella pletora a spesa del denaro pubblico ; ma perché 508 deputati e 254 senatori? Non ci è dato di saperlo.
Tanto per fare un paragone, a grandi numeri, gli Stati Uniti è un paese che conta circa 300 milioni di abitanti, ed ha solo 535 deputati e 100 senatori, se vediamo il rapporto fra deputati e cittadini è di 1:703.050 ; ma dalle nostre parti la ‘casta’ è molto vicina al popolo ergo il rapporto è di 1:95.325.
Credo che il dato di fatto si commenti da solo, l’unica spiegazione che da noi abbiamo una proliferazione di partiti e cespuglietti per i quali un bipolarismo prefetto è fuor di logica, gli interessi che ruotano sono immani, basti pensare alle decine di milioni di euro gozzovigliati nella defunta Margherita.
Poi , giusto en passant, visto che ci tengono molto alla riforma sulla giustizia, quel famoso codicillo di metter fuori alla porta condannati (basta solo il primo grado), collusi o corrotti inquisiti dalla magistratura ; darebbe un tocco di serietà.
Ma tutto ciò sono solo pindarismi che ben difficilmente si realizzeranno, al momento accontentiamoci del ‘fumus’ riforme, se speriamo che qualcosa cambi nel nostro paese bè mettiamoci comodi ed aspettiamo che lo vedranno i nostri pronipoti.

OkNotizie

Media 4.33 su 5
Share


1 commento

No ping yet

  1. Avatar
    Anna scrive:

    Madame Butterfly fece una brutta fine….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*