BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Lug
03

Le riflessioni di Gianni Di Quattro


Ho sempre amato la nostalgia. delle persone care, dei momenti vissuti, delle speranze coltivate, delle emozioni e dei sentimenti. in questo periodo con gli scenari morali, culturali, sociali che ci circondano sempre più il mio amore per la nostalgia è cresciuto. amo la nostalgia, mi rifugio in essa e rivivo il bello della vita! penso che la nostalgia sia propria delle persone sensibili (vorrei dire anche colte in senso ampio), quelli un pò grossolani (posso dire anche ignoranti) amano rivivere per auto lodarsi e vantarsi e non per il piacere o per amore.

Creare le condizioni per la morte di centinaia di persone, gioire del dolore altrui e magari utilizzarlo a scopi di potere personale e per motivo elettorale, sviluppare ogni forma di egoismo e considerare la solidarietà una debolezza da combattere, rifiutare qualsiasi rapporto con chi è diverso per il colore della pelle, per le tendenze sessuali o per qualsiasi altro motivo. è o non è razzismo?

C’è un sacco di gente che non ha minimamente capito quello che sta succedendo. un sacco di gente contenta che muoiono tante persone così imparano a non cercare di venire da noi. un sacco di gente che non sa che stanno arrivando comunque più di prima. un sacco di gente che pensa che domineremo l’Europa come ai tempi dei romani ( che però integravano gli immigrati altrimenti non sarebbero stati quello che sono stati).

Media 3.00 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*