BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Set
05

Le riflessioni di Gianni Di Quattro


Il mondo pare essere sempre più prigioniero di una corrente che si può chiamare di destra. negli Stati Uniti e in America Latina, in Europa con l’Italia in prima fila, in Medio Oriente con l’accordo tra israeliani e arabi, ma anche con la Turchia e i paesi del nord Africa, con l’Asia già precursore di questa corrente
si chiama di destra per convenzione, si tratta di una corrente illiberale, razzista, che pensa ad una società diseguale, populista per continuare ad eccitare il proletariato sociale sempre più numeroso e misero, poco colta, in mano a persone mediocri e ambiziosi, ossequiosi verso il vero potere che nel mondo si concentra sempre più velocemente verso pochi gruppi che lo gestiscono. gruppi che sono tecnologici e finanziari e nel futuro molto prossimo entrambe le cose che si avvicinano e si fondono. i partiti detti democratici si stanno dimostrando non capaci di rappresentare un argine verso questa corrente che riporta indietro le lancette della civiltà e delle conquiste sociali e culturali
forse da qualche parte deve avvenire qualcosa di molto traumatico perchè il mondo riprenda la sua corsa verso un futuro migliore per tutti gli uomini o perlomeno per la maggioranza di essi.

Media 4.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*