BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Mar
20

« Le supercazzole a 5 stelle »

D


al voto al Senato, una manciata di suoi adepti/senatori dopo lungo urlio in camera caritatis, ha avuto un sussulto di coscienza per il paese, quindi l’operazione “scheda bianca” non è andata in porto completamente.
Davanti a tale sacrilegio, di aver usato i propri neuroni, il “ciittadino gran capo”, ha ululato a lungo sul suo blog, tacciandoli di tutte le ignominie possibili; rimediando non pochi dissensi sul suo blog, ma che la solita “mano nera” depenna ciberneticamente.
Ormai, ci si aspettava la lista di proscrizione e la cacciata via con tanto di notifica a non usare più il marchio del movimento ; dopo tante giravolte carpiate dei senatori e deputati è arrivata sua beatitudine, che con paternale affetto a perdonato i discoli, rammentando che nel futuro sono vincolati da contratto, ma non quello del patonza a porta a porta, bensì un contratto tipo quello del Faust. tradimento In questi nuovi Deputati e Senatori, ci saranno pure delle ottime persone, ma resta il dubbio che tant’altri sono giovani gettati allo sbaraglio, per soddisfare l’ego smisurato di chi si sta trastullando con questo nuovo giocattolo.
Divertirsi a fare lo “sfasciacarrozze” di un sistema, senza avere un larvata idea di cosa sia la democrazia rappresentativa, è quanto sta dimostrando ; l’utopia fantascientifica che milioni d’italiani si mettano davanti ad un PC, o con altri mezzi informatici, per discutere votare fanfaluche ; lascia alquanto perplessi.
Come scritto da Ennio Simeone su l’Altro Quotidiano, parando dei duumviri, : “Il loro disegno strategico traballa: si ritrovano senza nemico, o con un nemico scarsamente demonizzabile. E loro, invece, di un nemico non possono fare a meno”.
Il continuare a non dare risposte, ma fare solo soliloqui o meglio recite su copione scritto da terzi, non depone a loro favore, ne tantomeno arroccarsi su posizioni insostenibili, nella democrazia ci sono i vari partiti e movimenti, nella dittatura esiste solo la voce padronale dell’unicum.
Lo dimostra il fatto, che le rivendicazioni del M5S, ha come pretesa di essere votato per le cariche istituzionali in virtù del consenso raccolto alle elezioni, ma si rifiuta di votare chicchessia ; dimentichi che non hanno ottenuto il 99,99% dei voti alla Ceasescu.
Vediamo il proseguo di questa nuova boutade nei palazzi di regime (sic!), più passa il tempo meno credibilità hanno con le loro supercazzole stellate.

OkNotizie

Media 4.50 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*