BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Mar
22

«L’erba voglio non cresce nemmeno nel giardino del Re»

N


on poteva che essere coerente col suo personaggio tribunizio, dopo aver scorrazzato in Italia spandendo demagogia e qualunquismo ; ha raccolto a piene mani il malcontento di tanti elettor, tant’è che ben 8.784.499 di cittadini gli hanno dato fiducia per un cambiamentoi, ma non certo per vedere certi spettacoli di guitteria ed asservimento.
Ormai eravamo abituati alla corte dei miracoli del patonza, pensando che non poteva esserci qualcuno che lo potesse eguagliare, invece è stato largamente superato; la differenza è stata sul plagiamento al modus operandi dell’unicum ; un vero e proprio lavaggio del cervello per avere degli automi pronti alle sue desiderata ; la libertà di coscienza abolita in todo. pezze_al_culo_180_murodicani
Alla sua vista dal Capo dello Stato, ha solo chiesto precludendo tutto il resto, una sorta di sua democrazia autoproclamata e autoreferenziale, e come se si fosse al mercato, visto che Senato e Camera sono stati presi dal PD, in mancanza del Governo ci si accontenta del COPASIR (Servizi Segreti) e della Vigilanza Rai.
Solo il pensiero di affidare il nostro paese in quelle mani il COPASIR, fa accapponare la pelle, come se l’idraulico diventa all’improvviso ingegnere o il falegname che assurga al titolo di primario cardiochirurgo ; altro che comiche, siamo ai deliqui di senescenza.
Invece di collaborare con le alter forse politiche, democraticamente elette, s’arrogano con supponenza d’essere loro e soltanto loro capaci di salvare il paese, grazie alla guida dei due che pensano e decidono per loro.
Il loro programma, salvo aluni punti infattibili per evidenti motivi contingent e di legge costituzionale, sono largamente condivisi, difatti I loro 20 punti per «uscire dal buio» , a mò di legge mosaica portata dall’illuminato, prevedono:
Reddito di cittadinanza; (dove troverà i fondi ?)
Misure immediate per il rilancio della piccola e media impresa;(Condiviso)
Legge anticorruzione; (Condiviso)
Informatizzazione e semplificazione dello Stato; (Condiviso)
Abolizione dei contributi pubblici ai partiti; (Condiviso)
Istituzione di un “politometro” per verificare arricchimenti illeciti dei politici negli ultimi 20 anni; (in parte condiviso ma da metterci anche i cittadini“politici”)
Referendum propositivo e senza quorum; ( così ogni quattro gatti che lo vogliono fare tutti in fila a votare per il referendum)
Referendum sulla permanenza nell’euro; (Castroneria galattica)
Obbligo di discussione di ogni legge di iniziativa popolare in Parlamento con voto palese; (ma prima da farla esaminare da una commissione se abbia fondati motivi altrimenti ci si ritrova con la fila fuori per presentarle)
Una sola rete televisiva pubblica, senza pubblicità, indipendente dai partiti; (Improponibile salvo togliere la greppia ai politi che la usano per accontentare i loro sodali)
Elezione diretta dei parlamentari alla Camera e al Senato;
Massimo di due mandati elettivi; (Se ha lavorato bene ed ha la fiducia degli elettori resta al suo posto)
Legge sul conflitto di interessi; (Condiviso)
Ripristino dei fondi tagliati alla Sanità e alla Scuola pubblica;(ed i fondi ?)
Abolizione dei finanziamenti diretti e indiretti ai giornali; (Condiviso)
Accesso gratuito alla Rete per cittadinanza; (Fattibile ma non tutti la usano)
Abolizione dell’IMU sulla prima casa; (Da revisionarla impossibile abolirla)
Non pignorabilità della prima casa; (Fattibile ma da regolamentare)
Eliminazione delle province; (Condiviso)
Abolizione di Equitalia. ( poi chi mettiamo i gabellieri medioevali ?)
Ergo, per realizzare qualcosa di questo paniere ci vuole un governo, fare il giochino dei primi della classe a gridare all’inciucio tra PD e Pdl, sanno bene che il PD anche se afflitto da cronica tafazzite questa volta tira dritto ; rigiocarsi il tutto per soddisfare l’ego personale non so quanto renda ; ed a pagarne le spese è tutto il paese per colpa di qualche scriteriato.
Una riflessione su di un post su Twitter : “ Tra le frasi più deliranti della settimana, di solito era il #Pdl a farla da padrone. Ma vedo che il #M5S vuole il primato, lo vuole tanto. ” (Non leggere questo Blog!) ; forse un filino di coerenza e d’umiltà non guasterebbe.

OkNotizie

Media 4.33 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*