BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Set
04

L’idea è buona, ma ci riusciranno ?

S


ui media si titola :
Ddl anticorruzione, arriva il Daspo per i condannati: appalti pubblici vietati per sempre, l’esclusione perpetua scatterà con pene oltre i due anni. “Necessario punire l’intrinseco disvalore di quelle condotte”.
Musica per le orecchie degli italiani, vista la rapacità di politici e non che hanno banchettato sulla “cosa pubblica”, molti casi sono finiti a tarallucci e vino e qualcuno a reiterato il reato visto che si poteva continuare in quasi impunità.
Come al solito le trombette pentastellate non sono mancate, in particolare il ministro del lavoro, vice presidente del consiglio e factotum del M5s ha dichiarato :
“Conterrà norme aspettate per anni e non fatte perché la politica aveva paura di farle”… “Dentro ci sono tutte le nostre grandi battaglie, dal Daspo per i corrotti all’agente sotto copertura. Toglieremo le mani dalla marmellata a tanti furbi coperti da altri governi”.
Adesso si tratta di leggere il testo integrale, da quello che trapela sembra che preveda un lungo elenco di reati: malversazione aggravata dal danno patrimoniale, corruzione per l’esercizio della funzione, corruzione propria, induzione indebita a dare o promettere utilità, corruzione attiva, istigazione alla corruzione, peculato, concussione, abuso d’ufficio aggravato dal vantaggio o dal danno di rilevante gravità, traffico di influenze illecite; una lista di illeciti penali ampliati rispetto a quella attuale che prevedono come sanzione l’interdizione perpetua.
Però fonti governative non meglio specificate e citate dall’Ansa fanno sapere però che il” daspo per i corrotti è nel contratto di governo, ma andrà studiato il testo per evitare forzature controproducenti”; ergo qualcosina mi dice che se non ci si mettono di buzzo buono finirà come al solito in fumus da campagna elettorale.

Media 4.00 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*