BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Set
01

L’inettitudine della politica

D


I temi scottanti ce ne sono a iosa, vedi le zone terremotate che dopo un anno sono ancora con le macerie, per non parlare dell’immigrazione selvaggia che sta diventando una guerra tra poveri; per non parlare della spirale perversa della povertà che sta colpendo milioni d’italiani.
Ma adesso i signori della casta, fanno il minimo sindacale, il loro principale impegno è il prepararsi nell’agone delle elezioni con le solite danze di cambio di casacca, od ancor peggio i soliti inciuci per tener salda la cadrega.
La sorte del paese ormai è un lento ed inesorabile declino, questa classe politica tra le cariatidi, i giovani ed i miracolati; sta dimostrando tutta la sua incapacità ogni partito o movimento tira l’acqua al suo mulino elettorale, dei bisogni reali del paese non è nelle loro agende di priorità.
A questo disfacimento italico, un ulteriore drammaticità è nella sottomissione culturale all’islamismo che raggiunge ogni giorno nuove clamorose vette per sotterrare la nostra storia ed i nostri valori; l’anatema della Oriana Fallaci si sta compiendo: “è l’immigrazione, non il terrorismo, il cavallo di Troia che ha penetrato l’Occidente e trasformato l’Europa in ciò che chiamo Eurabia”.
E l’Italia dovrà aspettare che qualcosa cambi, ma non saranno le prossime elezioni, bisognerà cambiare radicalmente il vecchiume delle poltrone, altrimenti la piaga sociale dell’inettitudine politica sarà purulenta.

Media 4.00 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*