BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Apr
06

L’Italia che muore


Chiudere la stalla dopo che i buoi sono scappati non ha senso, come non lo ha piangere sul latte versato ne tanto meno su tre persone che si sono tolte la vita. Semplicemente bisognava pensarci prima, ascoltando la voce popolare che urlando gridava di non riuscire più ad arrivare a fine mese. Tre morti italiani, tre concittadini che hanno deciso di finirla qui perchè non più in grado di mantenere se stessi e la loro dignità, quando nel contempo a Roma veniva elargita una fortuna per la buonuscita di politici dal parlamento. Questa è l’italia giusta che tutti sbandierano a destra e a manca ma che alla resa dei conti è un italia ingiusta con chi ci è nato, lavorato e creato la famiglia. Quanto ancora dovremo aspettare perchè finisca tutto questo? Dove sono i rivoluzionari che sventolano la loro ricetta per la ricrescita? Tre italiani suicidi che si aggiungono ad una lista fin troppo lunga, lista che non doveva neanche esistere. Il ceto medio di come lo abbiamo conosciuto fino ad oggi non esiste più e l’incubo di migliaia di famiglie di stare al di sotto di quella linea si fa sempre più vicino. Ma anche chi è sopra prima o poi dovrà preoccuparsi perchè l’esercito dei disperati aumenta di giorno in giorno. Non so a chi giovi questa situazione, non riesco veramente a capacitarmi ma il fatto vero è che oggi tre italiani sono morti per mano del loro stesso stato, incapace di proteggerli. Mi unisco alla preghiera del Santo Padre affinchè protegga le loro anime e di tutti quelli che in questo momento non se la stanno passando bene, incluso la mia

Media 4.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*