BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Apr
05

Ma l’Unesco c’è o ci fa? #oraFirenze

max_sfondo firenze


Si parla tanto di Firenze patrimonio dell’Umanità e quindi di Unesco e ammennicoli vari. Ieri sulla Nazione QN è uscito un articolo che riguardava la chiusura definitiva dello storico locale Dolce Vita in Piazza del Carmine. La cosa che mi ha più incuriosito è che, avendo portato via la licenza (presumo chi lo aveva in affitto) “per colpa” dell’Unesco non possiamo più ridare un eventuale licenza a chi volesse rilevarne l’uso. Non so se le fonti del giornalista possono essere attendibili ma sicuramente un fondo di verità c’è perchè in un recente passato già l’Unesco si era espressa per la troppa “modernizzazione” del centro storico avendo perso dei negozi storici quali ferro battuto, cornici e quant’altro a discapito dei phone center, negozietti multiuso, oppure quella pletora di parrucchiere per signora in via Panicale e limitrofi, giusto per fare qualche esempio. Non mi sembra che l’Unesco si sia incatenata in Piazza Stazione fronte retro Basilica di Santa Maria Novella affinchè non piantassero i pali neri in uso alla tramvia. Eppure avevano “minacciato” che il passaggio del treno sotto Porta al Prato non era “regolare”. Certo è che tanti fiorentini Unesco-no-di-casa, sia perchè per alcuni è impossibile, sia perchè la città è sempre meno sicura. Quindi cara Unesco vediamo di tutelare i cosi detti patrimoni, allontanando logiche “clientelari” e/o di comodo come sembra invece che sia!

Media 4.00 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*