BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Ago
11

Madonna


In queste torride giornate d’Agosto fa scalpore la notizia della Mussolini indignata per il video di Madonna girato a Firenze dove, a un certo punto, si vedono scene omosessuali. L’onorevole dice che è grave associare tale immagine ad una città storica qual’è Firenze, chiedendo il ritiro del video o la sostituzione delle immagini. Ora, con tutto il rispetto per le labbra più sexy del parlamento, vorrei far notare all’onorevole Mussolini che una scena lesbo o omo sarebbe il male minore a Firenze, anche perchè nelle corti e nei salotti di qualche secolo fa, forse succedeva di peggio, magari sotto qualche Madonna di illustri pittori. Se proprio vogliamo analizzare il video mi sembra che ci siano cose peggiori da annotare, ad iniziare dalla mancanza del casco protettivo di chi seguiva la macchina (diverse persone col motociclo), tanto per citarne una. Se l’onorevole guardasse meno tv ma scendesse in città noterebbe un centro storico oramai in mano ai Phone Center, alle Grocery (una volta erano “pizzicagnoli”), market multietnici, parrucchiere per nord africane, una sequenza non meglio imprecisata di negozi che vendono i panini, negozi con cianfrusaglie cinesi, accattoni, zingari. Questa è l’immagine del turista che arriva a Firenze e si domanda: “ma i negozi del ferro battuto, dei quadri, dei cappelli di paglia dove sono?”. Se campagna pro Firenze deve essere cara Alessandra, falla per la salvaguardia di tutte queste cose che inesorabilmente stanno scomparendo. 100 anni fa Giovanni pascoli scrisse:
“Firenze che ad un tratto si svegliò dal torpore dei secoli e si levo nel momento più bello della sua storia”
oppure dalle “Impressioni Fiorentine” di L’Eclair:
Firenze: la sola città, forse nell’europa contemporanea, che la modernità non abbia potuto inzozzare di bruttezza…”
Pensa a questo onorevole. Pensa al Palazzo di Giustizia il quale oltre ad essere un orrido (e non quello di Botri) cade anche a pezzi. Allora sarai elogiata per l’amore verso una città d’arte. A me due uomini o due donne che si baciano fanno un pò specie, essendo io un etero, ma se dovessi scegliere cosa guardare non ve alcun dubbio che preferirei 1000 volte loro alla città com’è ridotta oggi. Bacchetta il sindaco su queste questioni anche se non ti candiderai a Firenze. Dimostra che la politica va oltre le logiche di quartiere. Allora mi dimostrerai di essere degna del cognome che porti, ma non perchè tuo nonno avrebbe bandito l’omosessualità, ma perchè tuo nonno ha veramente voluto bene all’Italia e agli italiani, molto più di quello che oggi vogliono farci credere.

Media 3.00 su 5
Share


1 commento

No ping yet

  1. Avatar
    David scrive:

    Bravo Max ben detto, ogni volta quando ritorno a Firenze non conosco piu la mia città di nascità, robba da matti, comé cambia il tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*