BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Gen
09

« Mentre si discute, l’altro cartonate per il referendum »

La querrelle napoletana, in perfetto stile inciucesco s’acquieta ; nastri, pizzini ed altro distrutti per buona pace delle male lingue, una sorta di pace armata in attesa degli eventi visto l’assedio da più parti. Difatti con il PD commissariato in molte zone d’Italia, il povero Uolter ne ha di gatte da pelare, tant’è che alla riunione del governo ombra di giovedì ha dichiarato : “Adesso impegniamoci tutti insieme, poi si vedrà”, ma saranno ben lunghi questi cinque mesi, visto l’aggirarsi dello spettro della scissione. Purtroppo il loro problema è il farsi male da soli, tra le tante correnti “dalemiane, fassiniane, rutelliane, mariniane ect”, rischiano di prendersi un’altra sonora lezione alle europee, visto che i sondaggi li danno a poco più del 25%, al disotto d’ogni speranza. La richiesta pressante del Veltroni è di restare con profilo basso e senza sussulti sino alle Europee, questo per fermare il gioco al massacro per la leadership del PD, ma  resta da chiedersi solo se ci riuscirà, mentre i suoi alleati, si fa per dire, stanno a guardare. O meglio, il nostro che c’azzecca, per distogliere l’attenzione su di lui è tutto gongolante per aver portato il di firme in Cassazione per il referendum sul -lodo Alfano-, mentre viene martellato sulla stampa il suo guiderdone . “Mattone, famiglia e partito”. Questo referendum serve solo al Di Pietro per raccattare qualche voto in più , non avendo nessun progetto politico per l’Italia, prova a fare il Masaniello con i suoi sodali, ma purtroppo adesso stanno scoprendosi certi altarini che non sono poi tanto chiari. Sono ben 15 anni di inutili tentativi di conquistare il potere per via giudiziaria, il suo desiderio parossistico di –sfasciarlo- resta nei suoi desiderata, ormai il suo modo di fare assomiglia sempre di più allo stile sudamericano come il mitico Chavez. E se il Veltroni non riflette bene, questo sarà la sua Caporetto.

Media 3.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*