BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Lug
09

Mi fate schifo!!!!


Perdonate il linguaggio non propriamente rinascimentale ma in definitiva e senza troppi giri di parole è quello che penso da un tempo a questa parte.
Mi fate schifo! e mi vergogno di essere rappresentato da tutti voi… TUTTI indistintamente, ognuno colluso con l’altro, di facciata all’opposto ma nel silenzio della camera d’accordo.
Mi fate schifo! dopo che avete avuto il coraggio di ribaltare un governo eletto dal popolo con le scuse dello spread e quant’altro rivogandoci un governo di saccenti bocconiani che di tutto hanno ma non di persone con un minimo di competenza su come si amministra uno stato. Mi fate schifo voi eletti della ex maggioranza che avete avallato questa accozzaglia di pseudo tecnici i quali alla fine si sono dimostrati servitori della politica, della vostra politica da destra a sinistra senza nessuna distinzione. Mi fate schifo voi dell’opposizione che sventolate le bandiere di quello che fu un grande vostre predecessore, certo Enrico Berlinguer, il quale non si sarebbe mai sognato una sinistra ridotta ai minimi termini, ma non in senso elettorale, in senso ideologico, accogliendo tutto e tutti per portare a casa il risultato (Renzi docet). Mi fate schifo e forse ancora di più, voi esuli dei partiti che tentate di riciclarvi in altre aggregazioni politiche non elette ma solo di comodo. Mi fa schifo tutta quella stampa, televisiva, giornalistica che s’indignava per le scorribande del Cavaliere e tace sulle nefandezze di questo governo fatte ai danni del popolo. Mi fa schifo il popolo italiano che corre a pagare ogni tassa ed ogni balzello proposto dalla politica quando la politica stessa non rinuncia neanche ad un euro dei loro sporchi privilegi accumulati in tutti questi anni. Mi fa schifo uno stato che elargisce 3 milardi di euro ad una Banca agonizzante (Monte dei Paschi) per risollevarla e non paga gli arretrati a quelle piccole imprese che ogni giorno tentano di mandare avanti questo sgangherato paese.
Mi fate schifo, tutti… e comunque ci meritiamo quello che abbiamo.

Media 4.71 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*