BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Mar
15

Mos maiorum, che fine faranno ?

MOS MAIORUM

L


eggendo l’articolo su www.lastampa.it/: “Asilo nido di Milano abolisce la Festa del Papà, scoppia la polemica. La decisione sarebbe stata presa per non offendere i bambini con due mamme”; francamente resto perplesso davanti a queste prese di posizione per i cosiddetti “genitori arcobaleno”.
Fermo restando che madre natura, nel corso dei secoli ha stabilito che la famiglia è composta da un padre ed una madre al fine di procreare una discendenza; qualunque altra forma può tranquillamente esistere, ma non condizionare gli altri.
Già per il problema cultural-religioso hanno tentato di abolire la festa del Natale, adesso cancelliamo parte delle nostre peculiarità sociali, infatti come dicevano gli antichi romani: « Mos est institutum patrium, id est memoria veterum pertinens maxime ad religiones caerimoniasque antiquorum. »
« Il costume è l’usanza dei padri, ossia la memoria degli antichi relativa soprattutto a riti e cerimonie dell’antichità.»

Quindi, per religione o per costumanze sessuali, dovremmo sottostare ai loro veti o avere scrupoli nel tramandare le nostre usanze; questa è vera e propria aberrazione e negazione di tramandare le nostre radici.
La scuola in primis deve insegnare e tramandare, non certo adeguarsi a nuovi costumi o soggiacere ai dettami di un’altra religione, se sono diversi si devono integrare non certo imporsi, come scrive l’articolo
Secondo le notizie apparsa in queste ore l’asilo nido in questione quest’anno avrebbe deciso di non organizzare alcuna iniziativa legata alla Festa del Papà (dai bigliettini di auguri alla canzoncina da imparare a memoria) per non discriminare i figli di coppie “arcobaleno”.
Come direbbero i partenopei ma stiamo ‘pazziando’?

Media 4.00 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*