«

»

Gen
31

Movimenti e democrazia

max_pontevecchio-framed


Permettetemi una breve riflessione sui fatti accaduti in parlamento in queste ultime ore. In italia, come scritto anche da diversi costituzionalisti dopo la famosa sentenza della Corte, sembra che abbiamo un parlamento “illegittimo” come lo è anche il Presidente della Repubblica. Personalmente non mi vorrò addentrare nei vari meccanismi di tutto ciò, ma vorrei analizzare il comportamento di quel 25% degli italiani (quindi dei loro eletti a Febbraio) che occupano (legittimamente) una fetta del parlamento sotto il nome del Movimento 5 Stelle, i quali sono i protagonisti di questi ultimi fatti accaduti all’interno del Palazzo. Sinceramente mi stupisco di chi si stupisca e gridi allo scandalo e attentati vari alla democrazia per la loro rivolta verso le istituzioni. Il movimento nasce proprio con il verbo “vaffanculo” e tale mantra è sempre stato ripetuto fino ai risultati di Febbraio. Sondaggisticamente parlando il Movimento vale ancora un buon 20% ma credo che non sia la verità. La rivolta popolare come la crisi non è affatto sopita e gli atteggiamenti rivoltosi dei loro componenti faranno si che acquistino sempre più consensi su di un elettorato indeciso e stanco. Verosimilmente pescheranno di più nell’elettorato di destra che in quello di sinistra che ha già visto in Renzi la sua nuova guida. Come ho scritto nel post precedente, storicamente siamo il popolo “dell’armiamoci e partite” ma siamo anche quelli che impicchiamo dei morti per i piedi, perchè fondamentalmente siamo dei vigliacchi e poco propensi al sacrificio. E se c’è qualcuno che fa il lavoro sporco per noi tanto meglio, entreremo a muri già abbattuti e a battaglie già finite. Nel parlamento non sono solo da condannare quelli del Movimento, ma è tutto il parlamento da condannare che è ancora aggrappato con le mani e con i denti agli scranni del potere quando in realtà dovrebbe rimettersi in gioco con nuove elezioni legittimando la loro presenza e non usurpandola. In un parlamento serio tutti dovrebbero rimettere il mandato e indire nuove elezioni, magari con il nuovo accordo Renzi-Berlusconi. Fanno schifo? Può darsi ma almeno con lo sbarramento al 4,5% qualcuno inizierà a levarsi di torno. Più restate immobili più il consenso del M5S aumenterà a dispetto dei sondaggi. Solo i politici e i giornali condannano i fatti di Montecitorio ma per le strade la voce del “finalmente qualcuno gliel’ha suonate” è già molto forte.
Quindi cari occupanti e presidenti, se volete invocare un attacco alla democrazia iniziate a rispettarla voi per primi, solo allora potremmo risolvere i nostri problemi e non sfociare in barbare sommosse

Media 3.00 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*