BLOG : La voce di quasi tutti

Set
21

Mettere in comune domande  


Si possono passare anni a scuola a conoscere molte nozioni e a leggere tanti libri per uscire dalla scuola vuoti di sapere, perché l’ascolto, lo studio, la lettura non sono passati attraverso l’esperienza diretta,

Sorgente: Mettere in comune domande – Comune-infoContinua a leggere ...



Set
21

Oscurantismo del terzo millennio

E’ vero che siamo sommersi da una pericolosa ondata di ritorno oscurantista, in cui si censurano immagini che neanche nei bigottissimi anni 50 avrebbero coperto, ma è altrettanto vero che alcuni studenti si presentano in classe vestiti come neanche nelle vetrine di Amsterdam si sarebbero mai visti.
Se da una parte preoccupa la deriva bacchettona e sessuofobica che… Continua a leggere ...



Set
21

Riusciranno i nostri eroi a giustificare l’alleanza strategica anche se finisse 5 a 1 per Salvini?  


Il secondo governo Conte è nato per allontanare il Capitano da Palazzo Chigi, ma un anno dopo il suo partito è diventato la prima forza politica del paese ed è favorito per vincere le elezioni regionali. Il Pd, invece, ha rinunciato a esercitare un’egemonia culturale sui Cinquestelle, al contrario di quanto aveva fatto la Lega durante il Conte uno

Sorgente: RiuscirannoContinua a leggere ...



Set
20

Referendum della casta


Dimezzare e ridurre la rappresentatività o lasciare e sprecare soldi ?
Come al solito in Italia tutto tende a rimanere come prima, specialmente se si tratta di carrozzoni succhiasangue.
Non si doveva dimezzare il numero dei parlamentari, ma semplicemente eliminare gli stipendi d’oro e gli enormi privilegi che nei decenni hanno sottratto dalle casse dello Stato, appropriandosi di fortune ingenti provenienti



Set
19

Contro il tentativo ipocrita di umiliare la politica e di superare la democrazia rappresentativa  


Ci sono ragioni tecniche e costituzionali, molto giuste e molto importanti, che spiegano perché il referendum antiparlamentare di Di Maio e associati è da bocciare. Ma fermare il taglio dei parlamentari è innanzitutto una battaglia politica e culturale contro i demagoghi di governo e i sovranisti d’opposizione

Sorgente: Contro il tentativo ipocrita di umiliare la politica e di superare la democraziaContinua a leggere ...



Set
19

Ursula, Matteo, i migranti e la volpe dei Balcani  

Tutto si può dire di Salvini, ma non che non sia lungimirante. Quando si trattò di votare per il Presidente della Commissione europea, negò i voti della Lega, a differenza del suo amico Orban,

Sorgente: Ursula, Matteo, i migranti e la volpe dei Balcani – L’altroquotidiano.itContinua a leggere ...



Set
19

Italia-Germania, per fortuna c’è il Colle. Il commento di Stefanini  


L’incontro fra il presidente tedesco Steinmeier e Mattarella a Milano conferma una tradizione del Quirinale iniziata da Ciampi. La Germania è un alleato-chiave per l’Italia, soprattutto oggi.

Sorgente: Italia-Germania, per fortuna c’è il Colle. Il commento di Stefanini – Formiche.netContinua a leggere ...



Set
18

Dalla rete si legge Facebook di Leonardo Cecchi

dallarete01

“Ho imparato che gente sono, che se non stai attento ti rubano il pezzo di carta.. sono fatti così.. hanno ciucciato una montagna di soldi dalla Lega, una montagna! Non ti dico 49 milioni.. ma non ci siamo lontani sai? Perché una parte li hanno mandati.. hanno costituito le leghe regionali e lì hanno mandato dei soldi…



Set
18

“49”: i palloncini per contestare Salvini a Legnano (e i manifestanti urlano: “Ladro!”)


Mentre Salvini a Legnano, nella Lombardia governata dal leghista Attilio Fontana, raccontava quello che racconta sempre qualcuno ha pensato bene di ricordargli, come se fosse un post it gigante, qualcosa che spesso gli sfugge di mente. La storia dei 49 milioni. E lo ha fatto con degli enormi palloncini dorati che Salvini vedeva mentre pronunciava il suo comizio sul palco

Sorgente: Continua a leggere ...



Set
18

All’indomani del referendum i volenterosi alleati del populismo dovranno fare i conti con la realtà  


Nessuno si è mai scandalizzato del fatto che i politici potessero manipolare le verità più evidenti. Resta però una differenza essenziale tra le consuete sparate da campagna elettorale e il rifiuto sistematico dell’oggettività

Sorgente: All’indomani del referendum i volenterosi alleati del populismo dovranno fare i conti con la realtà – Linkiesta.itContinua a leggere ...