Giu
30

Degrado Italia

Parlare di valori sociali ad oggi è solo vecchia e desueta retorica, parlare di italianità e della propria identità ancor meno per alcuni ; sembra quasi che sia una volontà perversa di spargere falsità e fango per appagare la loro frustrazione di perdenti.
Alle campagne stampa, con dovizia di foto ed interviste, per avviare un progetto di delegittimazione caldeggiato e proposto dal solito qualunquista-giustizialista, visto l’insuccesso…



Giu
29

Peregrinazioni di un cittadino qualunque

Tra le tante analisi della situazione italiana, forse quella della Rossana Rossanda è la migliore in assoluto, di ce dice testualmente :
“La diagnosi dello stato della politica in Italia è semplice: metà dei cittadini si è astenuta alle elezioni, e al ballottaggio e al referendum molto di più. Il quadro è simile in tutta Europa. I socialisti hanno perduto ovunque, il parlamento europeo è largamente di…



Giu
28

Dopo tutto sono solo umani di Morgause

Dopotutto sono solo umani

Finalmente gli umani sono andati a dormire, dopo il cenone della sera di Natale, la mezzanotte è passata da un pezzo e tutta la casa, in silenzio, sembra in attesa di

qualche straordinario avvenimento. Sulla poltrona rossa vicino al calorifero un grosso, anziano gatto, dorme beato. Improvvisamente, come se ubbidisse a una voce…



Giu
26

I guardiani della democrazia e dei costumi

Ormai il popolo italico può contare sugli immacolati guardiani della nostra democrazia e costumi, più precisamente : la Repubblica, l’Unità, l’Espresso, il País, il Times.
Ogni afflato dell’attuale governo, è analizzato, controllato e pesato, per renderci edotti della loro verità ; in nome della libertà di stampa e per il bene supremo del paese ; ormai ,a detta loro, allo sbando dei costumi ed in una forma…



Giu
25

Dicotomia politica

Acclarato il fatto che ormai i due schieramenti vivono una base di belligeranza ad oltranza, e che i gli alleati sono ben pronti a saltare sul carro del vincitore, ci si chiede in molti “ qui prodest?” ; ormai gli elettori di qualunque schieramento ne hanno piene le scatole.
Stiamo assistendo ad un lento degrado d’ogni forma d’etica politica, le problematiche sociali sembrano passate in secondo piano…



Giu
24

La ricostruzione di una democrazia della rappresentanza

Affossato il referendum nel quale la volontà popolare dei pochi aveva espresso un clamoroso e sostanziale “SI”, adesso ci si dedica a questi risultati elettivi che hanno dello sconcertante nel sentire le varie esternazioni politiche.
All’asserto ridicolo di l’illuminato lamp-Dario : «È cominciato il declino della destra» , ha fatto di risonanza quello di politico di lungo corso Cpt Baffino : «Non abbiamo vinto, ma il centrodestra



Giu
23

Una parte di democrazia è morta

Finito miseramente nell’indifferenza uno strumento di democrazia che è il referendum, l’interesse è tutto spostato ai risultati dei ballottaggi dove esistono solo vincitori, mai il coraggio di affrontare o dire la verità, se non sterili esternazioni in politichese.
Nessuno a dato voce a quella minoranza, che con civismo e rispetto alle istituzioni, ha espresso il suo voto referendario, un referendum osteggiato a spada tratta dai piccoli partiti…



Giu
23

Whinkly di Emiliani A.


Whinkly era il nome di una mia figlietta boxerina che purtroppo non è più qui.

Traducendo il suo nome dall’inglese, viene più o meno fuori “Occhiolina” o, se preferite, quella che fa l’occhiolino.

Di te, mia dolce Piccina, non so scrivere, perché allagherei la tastiera, ma per tutti gli occhiolini che mi fai sempre dalla tua Cuccia eterna, cucciola mia…



Giu
22

Gli italiani e le loro contraddizioni

Si sta chiudendo quest’ennesima boutade dei referendum, affossato dalla casta che ha ben recitato la sua parte degna dei -ladri di Pisa- ; una richiesta referendaria ben precisa per iniziare a dare dei contenuti diversi al sistema elettorale, ma non ha trovato molto proseliti ma bensì persino dei voltagabbana che dal si iniziale o per ricatto o per furbizia sono passati al no.
Ormai è un’Italia divisa…



Giu
19

I prodromi dell’antipolitica

Dopo aver martellato per anni –la casta-, facendo montare a livelli di guardia l’antipolitica, la stessa ha continuato tranquillamente il suo modus operandi, giocando sul fatto del tempo e dell’oblio della stampa.
Adesso invece siamo scesi nella fanghiglia a cercare dal buco della serratura un qualunque argomento per gettare fango addosso all’avversario, e ciò da entrambi gli schieramenti, con il solo risultato di rafforzare l’antipolitica e…



Pagina 1.206 di 1.213« Prima...510...1.2041.2051.2061.2071.208...Ultima »