«

»

Set
23

« PD in corso di asfaltatura »

gli_asfaltati

N


On c’è niente da fare, il morbo tafazziano, ormai ha colpito il PD come una pandemia, la tanto sospirata unità d’intenti, diventa sempre più remota ; si sta confermando platealmente come il film ‘Gangs of New York’.
Stanno emergendo, le varie correnti di pensiero, come funghi in autunno ; i bersaniani famosi smacchiatori di giaguari, i renzaniani dediti all’asfaltamento politico, gli mergenti civateschi e cupperloniani ; senza dimenticare i brontosauri della prima ora.
Ogni occasione è buona per far distinguo, è una congrega di bastian contrari ; invece di far quadrato intorno al loro premier, passano il tempo a far battute o cercare il pelo nell’uovo, agevolando il ringhio del botolo che tira l’acqua al suo mulino.
L’assemblea convocata a Roma dal Partito democratico, per definire calendario e regole del prossimo congresso ; com’era ampiamente previsto si è conclusa in un nulla di fatto ; fissando solo le primarie per il prossimo 8 dicembre.
Ma nel frattempo, ic sarebbe la questione primaria di tirare fuori gli attributi, mettendo un freno ai vari ricatti e soprusi del socio di largo inciucio perché d’intese se ne vedono ben poche.
Il cittino di Firenze, Matteo Renzi, con tutta la sua istroneria non sarà mai una figura carismatica come il compianto Berlinguer, il tempo darà la risposta

Media 4.50 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*