BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Feb
10

Per non dimenticare l’orrore delle “Foibe”


foibe2015

..”La memoria è determinante. È determinante perché io sono ricco di memorie e l’uomo che non ha memoria è un pover’uomo, perché essa dovrebbe arricchire la vita, dar diritto, far fare dei confronti, dar la possibilità di pensare ad errori o cose giuste fatte. Non si tratta di un esame di coscienza, ma di qualche cosa che va al di là, perché con la memoria si possono fare dei bilanci, delle considerazioni, delle scelte, perché credo che uno scrittore, un poeta, uno scienziato, un lettore, un agricoltore, un uomo, uno che non ha memoria è un pover’uomo. Non si tratta di ricordare la scadenza di una data, ma qualche cosa di più, che dà molto valore alla vita…”
Mario Rigoni Stern
fonte foto :www.dismappa.it
fiumani
[fonte AMICI DELLE FORZE ARMATE]


Nella Giornata del Ricordo, ricordiamo anche loro: quelli che votarono CONTRO la legge che istituiva tale ricorrenza.
Armando Cossutta,
Maura Cossutta figlia di Titti De Simone, famosa solo per aver fondato l’Arcilesbica a Bologna nel 1994
Elettra Deiana,femminista di Sinistra Ecologia e Libertà;
Oliviero Diliberto
Alfonso Gianni, ex editorialista di Liberazione, Sel
Francesco Giordano, detto Franco, ex segretario di Rifondazione, Sel;
Ramon Mantovani, l’uomo che ha trasportato dalla Russia in Italia il terrorista curdo Ocalan. Accusato dal governo colombiano persino di avere contatti con le Farc
Graziella Mascia
Giuliano Pisapia
Marco Rizzo
Giuseppe Cosimo Sgobio ex capogruppo alla Camera del Pdci;
Giovanni Russo Spena, ex Democrazia Proletaria
Tiziana Valpiana
Nichi Vendola
Quattro invece gli astenuti:
Mauro Bulgarelli, Sel,
Pier Paolo Cento, ex Verdi,
Sergio Sabattini, ex Ds fuoriuscito al momento della nascita del Pd
Alba Sasso assessore all’istruzione nella regione Puglia

(grazie a Cinzia Concetto Antropologico Bertoncini)

Media 4.00 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*