«

»

Dic
18

«Politica alla petomane »

populisti

F


rancamente, non mi riconosco affatto in una politica dai modi scurrili e beceri, ne tantomeno a chi non ha rispetto per le consuetudini ed usanze istituzionali, se questi personaggi sono il nuovo che avanza povera Italia.
Scrive su Facebook Gabriella Del Sorbo:
«Demagogia è “l’arte” dei populisti. Con essa incantano e trascinano le masse e, secondo Aristotele, ciò porta alla oligarchia o alla tirannide. In ogni caso, il termine indica un agire e un «mobilitare» dall’alto che non ha nulla da spartire con la democrazia come potere attivato dal basso. Uomini come Hitler e Goebbels erano dei populisti. »
Quindi la storia c’insegna che abbiamo già visto questa tipologia di personaggi
sul palcoscenico della politica mondiale, vederli berciare nel terzo millennio, lascia quanto mai sopresi che uno stato democratico sia così liberale o meglio pavido difronte a questa latente minaccia.
Non siamo di fronte ad un soggetto riformatore, disponibile allo scambio di proposte costruttive, ma un duo di assolutisti del potere, che stile Scientology gestiscono a loro piacere gli adepti, sembra quasi che abbiano subito un vero e proprio lavaggio neuronico.
Ma anche il suo antagonista, in pectore, oltre ad assumere sempre vieppiù un atteggiamento da televenditore ; agita le acque tempestose di questo vacillante governo di larghe intese.
La politica per avere credibilità si deve fare con i fatti, non con sterili proclami,
ne tanto meno a colpi d’hastag, il famoso cancelletto “#” usato dai social network, non tutti gli elettori conoscono o scorrazzano in rete ; ridurre a pochi eletti non è affatto democratico.
Ma purtroppo, dobbiamo ammettere, che nel contesto generale i media ci regalano le solite amenità futili da gossip d’ultima categoria e puranco stantia ; il paese ha bisogno di sapere fatti ed eventi d’interesse nazionale.
Altrimenti dobbiamo sorridere con le vignette del mitico Vauro, come suol dirsi gente allegra il ciel l’aiuta.
petomanegrillesco

Media 4.50 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*