«

»

Feb
11

« Popolo ignorante e ciuco… »

pecore

S


crisse in un post l’arguta penna fiorentina di Max Miniati, precisando “Mi perdoni il popolo per intiero o parte di esso, se si riterrà offeso da tale affermazione” al quale mi accomuno ; ma a quanto pare l’insipienza dello popolo permane ; salvo qualche flebile afflato ma poi tornano tutti nel branco come pecore da tosare.
Vedi il caso del movimento dei forconi, che si è fato una scampagnata a Roma, pensando di avere al suo seguito migliaia di “forconcini” ; ma poi alla conta erano due centurie scarse, e i vari cacicchi del movimento discutevano tra loro.
Ma anche altri movimenti si sono fossilizzati a striscioni e slogan, sembra quasi che viga la regola del profilo basso e di non fare l’onda ; si blatera sul governo, tasse, disoccupazione e quant’altro, ma mai niente di concreto che dia la speranza ad un rinnovamento.
L’ultima vera manifestazione, degna di questo nome, è stata quella fatta a Roma nel Febbraio del 2011 da “Se non ora quando?”, più di un milione parteciparono, come ai vecchi tempi di Piazza San Giovanni ; dove la partecipazione era più sentita.
Ma adesso, sembra morta ogni velleità di far sentire la propria voce, dando sfogo solo a mugugni che non servono a nulla, lasciando praterie aperte per i capipopolo che cavalcano il malessere del paese.
In altri paesi, hanno fatto vedere delle grandi manifestazioni contro crisi economica, povertà, mancanza di lavoro e la corruzione di Stato, dalle nostre parti si fanno nei vari talk show dove si beccano come galli nel pollaio, per poi andare al bar insieme.
Giusto un esempio, dovè la sommossa popolare nell’apprendere che la Casta parassitaria continua mungere, dove sono le tende di protesta, i vari tromboni e capipopolo hanno detto qualcosa ?
“ leggete l’articolo ” ; ed a voi commentare.

Media 4.50 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*