«

»

Dic
20

Premio Opencamera 2013

andreasarubbi


Classifica totalmente personale, opinabile, di parte e senza fondamento scientifico alcuno dei migliori deputati del 2013. Ho cercato di variare tra i gruppi, naturalmente al netto delle opinioni politiche, e accetto suggerimenti nei commenti su deputati da studiare meglio nel 2014. Ai vincitori va il premio Opencamera, che consiste in un caffè per due alla buvette (l’altro sono io) a loro spese.
Pia Locatelli, Partito Socialista Italiano. Riesce a dire cose profonde e mai banali nei pochissimi minuti a disposizione del suo gruppo (una componente del Misto). Si vede tutta la sua esperienza precedente anche in ambito internazionale. Grandissimo acquisto della XVII legislatura.
I quattro vicepresidenti (Roberto Giachetti, Pd; Marina Sereni, Pd; Luigi Di Maio, M5S; Simone Baldelli, FI). Stili diversi, ma presiedono l’Aula con equilibrio. Lo stesso Di Maio, che all’inizio somigliava più a un militante Cinquestelle che non a un presidente di turno, ha conquistato credibilità e autorevolezza con il passare dei mesi. Marina Sereni ha grande esperienza e la fa pesare nelle situazioni complicate, Giachetti e Baldelli conoscono come pochi la macchina regolamentare e guidano l’Aula a occhi chiusi, riuscendo a prevedere anche l’imprevedibile.
Arcangelo Sannicandro, Sinistra Ecologia e Libertà. Una forza della natura. Con interventi appassionati e divertenti, unisce la competenza sui suoi temi alla passione e alla leggerezza.
Massimo Corsaro, Fratelli d’Italia. Mai averlo contro: con il suo sarcasmo, ti distrugge. Dà il meglio all’opposizione, e lo aveva dimostrato anche nella scorsa legislatura. Ora che ha le mani libere, è una mina vagante.
Massimiliano Fedriga, Lega. Stakanovista sui temi del lavoro e delegato d’Aula, studia molto e nei suoi interventi si vede. Sempre puntuale: anche quando usa toni propagandistici, non dimentica mai la sostanza.
Enrico Zanetti, Scelta Civica. È una miniera di proposte, e quando critica lo fa sempre in tono costruttivo. Toni pacati, grande competenza. Forse è proprio per questo che lo si vede poco in tv.
Milena Santerini, Per l’Italia. Suoi i migliori interventi sul tema della scuola, è molto competente anche sull’immigrazione. Stile molto sobrio e costruttivo, ma la passione si vede.

Media 3.00 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*