«

»

Dic
10

Prima o poi tutti i nodi vengono al pettine


Prima o poi tutti i nodi vengono al pettine (calvi a parte). Lo abbiamo sempre scritto e oggi ancora più forte lo ribadiamo: Firenze non è Legolandia dove si può costruire e distruggere allo stesso tempo, ne possiamo fare troppi esperimenti senza fare i conti con il nostro sottosuolo. Prendiamo il sottopasso di Viale Talenti con Foggini che in questi giorni è chiuso per motivi strutturali. Quel sottopasso fu costruito 30 anni fa per favorire l’uscita dalla città verso la Fi-Pi-Li. Successivamente è stato modificato, anche nell’andamento stradale, per far posto ad una curva a 90° della tramvia, eliminando la corsia di entrata in città. Di fatto oggi il sottopasso, dopo soli 3 anni dall’inizio del treno in città, ha dato i suoi primi segni di cedimento. Tre anni, neanche il tempo per l’assestamento di un mattone! Ecco le opere a Firenze! Cattedrali tramandate nei secoli e oggi non siamo neanche in grado di garantire la durata di un banale sottopassaggio. E intanto pensiamo al tunnel lungo 8 km!!!! Perfino il ponte della tramvia che lo collega alle Cascine è nato male, con un pilone che non ha superato dei test ma che per adesso è stato tutto abbuiato. Ecco la Firenze moderna che piace a buona parte dei fiorentini perchè fa “fico” dire così. Cari concittadini dovete svegliarvi dal vostro torpore perchè il sottopasso di Talenti è solo l’inizio. Tenetevi cara la vostra vecchia città senza volerla abbellire troppo perchè poi i conti si pagheranno tutti alla fine.

Media 4.00 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*