BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Set
07

Ricordando Ilaria Alpi di Nuccio Fava


ORA DI PUNTA


E’ diventato un appuntamento significativo ogni anno a Riccione, il secondo fine settimana di settembre. Nel ricordo della qualità professionale di Ilaria Alpi e del suo tragico sacrificio a Mogadiscio, in Somalia, terra ancora oggi senza pace, attraversata da scontri di ogni tipo, di predoni e mercanti d’armi e droga. Ilaria seguiva una pista che avrebbe potuto avere collegamenti anche in Italia. Si cercò di ostacolare in ogni modo il suo scrupoloso ed intelligente lavoro di cronista, sino all’eliminazione fisica con una scarica di mitra sparata a breve distanza. Nonostante l’impegno ininterrotto dei genitori d’Ilaria e di tanti colleghi, i veri colpevoli sono rimasti impuniti, i mandanti soprattutto, interessati a mantenere oscuri e non decifrabili le cause reali dell’assassinio. Resta la luminosa testimonianza e il valore del suo sacrificio che richiama il significato più alto di un mestiere che può mettere alla prova le proprie energie migliori fino alla stessa vita. Anche quest’anno l’incontro di Riccione sarà occasione di una riflessione a più voci sullo stato del giornalismo specie televisivo, alla vigilia della ripresa autunnale e attraverso un confronto tra giornalisti di differenti generazioni anche sul tema cruciale dell’accesso alla professione e del doloroso tema del lavoro dei precari. Sabato sera alle 21 si terrà la cerimonia di premiazione e, con mia sorpresa, mi è stata comunicata l’assegnazione del premio alla carriera. Durante la mia lunga attività professionale di premi ne ho ricevuti molti. Questo dedicato ad Ilaria mi fa particolarmente piacere e mi commuove molto.

Media 3.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*