«

»

Gen
09

« Riflessioni sulle comicità che vanno in politica o viceversa »

teatrino2010

U


n servizio di Ballarò, ci ha rinfrescato la memoria, sulla fenomenologia grillesca che si sta consolidando non in un movimento ma in un partito padronale, emulando il pregiudicato decaduto.
Quanto è accaduto, alle regionali in Sardegna, ne è la riprova di possesso ; ma viene anche il sospetto viste le precedenti débâcle regionali, di una ritirata strategica arroccandosi a mostrare i muscoli per le europee.
Di sicuro vedremo sulla lista di proscrizione e lapidata ciberneticamente la trasmissione Ballarò.
Ma per avere una visione al momento attuale, merita leggere l’articolo , “Bersani, Grillo, l’Unità e l’odio sul web che nasce dalla realtà” ; ci si rende conto delle differenze storiche del personaggio Grillo.
Come ha scritto Marianna Rizzini per “il Foglio” :
E’ il re nudo, un tempo neppure guardabile dai neoparlamentari grillini (pena la crisi prematura d’identità). Ma è soprattutto l’ultima pietra lungo la via della disillusione: dalla democrazia diretta, dalla democrazia del web, dall’idea che il web che vomita qualsiasi suggestione epidermica sia panacea e rigenerazione” più chiari di così.

Media 4.50 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*