BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Mag
08

Scosse elettorali


Se fosse stato un terremoto la tornata elettorale di ieri sarebbe stata del 4, 5 grado della scala Richter. Traducendo è stata una leggera scossa con “oscillazioni evidenti per gli oggetti interni; i danni strutturali agli edifici sono rari”. Partiamo dall’affluenza: Iagher nel suo post (qui) parla di disaffezzione politica. Io non credo che 8 punti di percentuale sia un grosso calo rispetto ai danni fatti dalla politica stessa. Fossi un politico continuerei a dormire ancora sonni tranquilli per una serie di motivi, qualsiasi sia la mia appartenenza. Ma entriamo nel dettaglio. Gli elettori del centro destra o meglio chi prima votava centro destra sono tra quelli che hanno preferito disertare le urne perchè schifati dal teatrino offerto dai loro due schieramenti principali PDL e Lega. Secondo me è stata la scelta più vera verso l’antipolitica evitando di “migrare” altrove. Il PD rimane sui suoi standard votato dall’elettorato talebano che si farebbe frustare nella pubblica piazza pur di far contenti i suoi paladini, e questo è il primo segnale per la tranquillità dei politici di quella parte. Poi c’è il fu terzo polo, quell’accozzaglia di bandierine e uomini senza senso che ha condizionato la politica italiana degli ultimi due anni, con la loro traballante postura e vigliaccheria ben rappresentati dal suo leader monegasco Fini per il quale si appresta un futuro nel PD insieme a D’Alema. Infine i partiti dell’antipolitica, figli della politica stessa e per questo nati già male e destinati a finire peggio. Certo è che peggio di Monti è difficile poter fare, quindi anche con un comico e un trattorista (con tutto il rispetto per i contadini) forse si riuscirà a fare meglio. Adesso hanno anche il primo Sindaco in un paesino del vicentino (Sarego) ed anche se le cose da fare saranno poche, inizieremo a vedere di che pasta son fatti. Personalmente il mio futuro voto sarà annullare la scheda perchè solo l’azzeramento della percentuale dei votanti potrà veramente fare paura ai signori di Montecitorio. Attenderò con gioia i primi vagiti di Grillo e dei suoi ragazzi nella stanza dei bottoni e sarò ben lieto di cambiare idea qual’ora facessero quello che hanno sempre promesso. A tutto il resto dell’elettorato che crede ancora nei suoi ideali e politici (PD & Co) consiglio vivamente di annullare la scheda o votare qualcuno diverso, perchè solamente così si può accelerare il processo di svecchiamento invocato anche dal vecchio Napolitano. Dissero così anche nel 1992 della prima rebubblica, ma non mi sembra che le cose siano migliorate anzi…
Meditate gente, meditate….

Media 4.33 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*