BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Dic
09

Se fossimo benestanti… di Stefano Clerici


ORA DI PUNTA


Berlusconi ha perso (da tempo) la credibilità internazionale e il consenso nazionale; ha perso, strada facendo, pezzi di quella sua maggioranza che nel 2008 si presentava come una “invincibile armata”; ha perso infine lo scettro del potere e perfino – così oggi pare – i “pretoriani” della Lega di Bossi. Ma una cosa ha certamente conservato: l’irresistibile voglia di raccontare barzellette. Solo così si spiega la sua ultima uscita: “Gli italiani sono benestanti”. Oddio, c’era anche da aspettarselo, dopo averlo sentito parlare, al vertice di Cannes, di ristoranti sempre stracolmi e di viaggi vacanze da tutto esaurito. Ma solo una sfrenata e insensata passione verso il ridicolo poteva convincere il Cavaliere, una volta perso il cavallo, a una simile uscita. “Non siamo all’ultima spiaggia”, ha ripetuto con forza. Comprensibile da parte sua, che di spiagge (private) ne ha a iosa, dalla Sardegna ad Antigua.

Media 4.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*