BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Giu
20

« Se la cercano con il lanternino »


Quando senti queste esternazioni, del sobrio governo tecnico, non si sa se ridere o piangere ; l’ultima in ordine di tempo del Polillo, sottosegretario Economia, che per risolvere i problemi economici italici a sentenziato : «Una settimana di ferie in meno per aumentare il PIL».
Lo sganasciamento mascellare dalle risate ha superato ogni limite di guardia, si era alle lacrime ma del ridere, quindi come prassi ed abitudine sempre a spremere il popolo bue, alternative non ne trovano.
Mentre , di alta classe politichese; il ministro del Lavoro, Elsa Fornero sulla riforma del lavoro ha chiarito per pochi intimi che : « non c’è dogmatismo, bisogna essere disposti a monitorarla, a vedere se gli effetti si discostano dagli obiettivi posti e se così dovesse essere bisogna avere la disponibilità a cambiare qualcosa”» ; chi ci ha capito è bravo.
Però, questi tecnici, sembrano impotenti davanti a delle riforme sostanziali di risparmio, sembra quasi che abbiamo un timore reverenziale ha toccare gli orticelli dei partiti, sindacati, lobby e quant’altro.
Prendi ad esempio il grande poltronificio del Cnel, un fabbrica di costi senza alcuna utilità per il paese, per averne una se pur pallida idea leggete questo interessante articolo ; e questo è solo uno dei tanti centri di parassitismo istituzionale.
Mentre ci si dibatte per arrivare alla fine della terza settimana, o meglio ormai la seconda, vieni a scoprire che, i fortunati antropologicamente diversi dai comuni cittadini, che lavorano al Senato oltre al munifico stipendio in aggiunta anche una bella indennità ; per saperne di più , questo illuminante articolo del grande spulciature di sprechi Sergio Rizzo.
E poi si parla di antipolitica o di grillismo endemico, i fautori di questa escalation di disaffezione politica sono quelli annidati nel palazzo della casta ; la gerontocrazia poltronesca che ormai vive in una sua senilità fuori dalla realtà dei tempi.
Ormai la triade “A B e C”, è solo una parvenza di maggioranza che sostiene il governo contro i soliti bastian contrari o i malpancisti, ma quello che emerge i tutta la sua luminosità e la totale assenza con la base ;gli elettori per loro sono diventati un optional da usare quando a loro farà bisogno.
Avere il coraggio delle proprie azioni, è questo che manca a questo governo, ostaggio dei soliti centri di potere e poi non tanto forti ne tanto meno occulti.

OkNotizie

Media 4.50 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*