BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Ott
20

Secondo giorno di sciopero generale ad Atene. La tensione è alle stelle



Secondo giorno di tensione in Grecia. Atene si prepara al peggio. Prosegue lo sciopero generale di 48 ore che sta mettendo a ferro e fuoco il Paese ellenico. I manifestanti riempiono le piazze per gridare il loro “no” al nuovo pacchetto di austerity in discussione questa settimana al Parlamento. La protesta esplode in tutte le maggiori città greche, da Patrasso all’isola di Creta.
Scontri, feriti, incendi. Atene è un campo di battaglia dove si fronteggiano poliziotti in tenuta anti sommossa e manifestanti che appartengono alle categorie più toccate dalla crisi, quelle dei lavoratori pubblici. Tra loro anche dei giovani incappucciati e sono proprio questi ultimi che hanno ingaggiato una vera e propria guerriglia con le forze dell’ordine, tra bombe carta e lancio di molotov. La tensione in Grecia è alle stelle. Sul piatto ci sono ulteriori tagli “disperati”, per evitare il fallimento del Paese. Nonostante ormai in molti siano convinti che la situazione è talmente drmmatica che il default sia inevitabile.

Media 4.00 su 5
Share


1 commento

No ping yet

  1. Avatar
    Marco Viscogliosi scrive:

    Povera gente in mano a dei governanti ignoranti e scriteriat!
    Continuano a tagliare la spesa e ad aumentare le tasse sperando di ridurre il deficit. Purtroppo non hanno ancora capito che il deficit viene dalla bilancia dei pagamenti con l’estero tra cui ci sono anche gli interessi da pagare agli strozzini della BCE.
    che aspettano ad uscire da questo tormento,riapprpiarsi della loro dracma e vivere tutti felici e contenti come hanno fatto da duemila anni?
    L’euro e’ stata una trappola della Germania e della Francia per venderci i loro prodotti ed impedirci di vendergli i nostri. Ora provano anche ad annientarci finanziariamente costringendoci a vendere il nostro debito alle loro condizioni.
    Ribelliamoci tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*