BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Lug
18

« Sic transit gloria mundi »


Così sentenziò latineggiano il B. , alla morte di Gheddafi, poi a seguire le altre cadute della primavera araba, persino il fantomatico zio della Ruby ; una vera e propria moria di personaggi che calcavano la scena da decenni.
Adesso, anche per il povero rutteggiante&sputacchiante capo dei cispadani, è caduto dall’Olimpo dei dei, con la solitudine a fargli compagnia nella sua Sant Elena cispadana ; vedere la foto del vegliardo solo solingo ad una tavola deserta fa bene riflettere.
Come sentenziava il divino Giulio : “Il potere logora chi non ce l’ha”, e lo stiamo vedendo in questa fine legislatura dei tanti capi e capetti che si addannano per le prossime elezioni ; intenti allo spasimo a coltivare i propri orticelli elettorali.
C’è solo uno che aspira alla gloria sempiterna, grazie alle sue televisioni private e di stato, giornali e settimanali, oltre a legioni di peones ben foraggiati ; e non per ultimo con mezzi finanziari che nessun contendente si può sognare.
Adesso, in piena attività per rifarsi una verginità ed un immagine, ma nei suoi laudatores non sono pochi a scalpitare, il rinverdimento di simbolo e nome è alquanto indigesto ; il solo carisma del teleimbonitore non tiene più.
Ed in questa opera immaginifica, le prime teste a cadere, ed allora ecco la prima testa eccellente a ‘forse’ cadere sarà quella della Minetti, la rete non si è fatta attendere sia Twitter che Facebook si sono arroventati di cinguetti e messaggi.
Che dire, anche per il Bunga Bunga Sic transit gloria mundi, ai posteri il ricordo.

OkNotizie

Media 4.33 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*