BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Lug
25

Sotto a ‘n treno

marazico01-framed


Ciao cara.
Che giornata se presenta,
già m’ha chiamato la ministra Trenta.
Dice che a lei je pare ‘na schifezza,
nun vo’ vota’ er decreto sicurezza.
Mezz’ora bona de quer piagnisteo,
sapessi quer che ha detto de Matteo.
Ć’ho la capoccia che me fa già male
e ‘n ć’ho er coraggio de sfoja’ er giornale.
‘Sta storia della TAV so’ proprio guai,
ieri ho dovuto spegne er cellulare.
Stavolta a falla beve è dura assai.
Facessero un po’ quello che je pare:
ho scritto du’ fregnacce pe’ commento,
poi dopo se vedemo in parlamento.
De bono c’è che forse Toninelli
s’arenne e ce saluta pe’ davero.
Vedrai tu mo’ le prese pe’ i fonnelli…
Tutte strameritate a esse sincero.
Ieri m’ha fatto: “Sono proprio un fesso…”.
Je stavo a di’: “Te ne sei accorto adesso!”
Ce sta da di’ che in mezzo a ‘sta caciara
a chi è più fesso stamo a fa’ la gara.
Tocca abbassa’ la testa e chiede scusa,
vallo a spiega’ ‘n po’ a quelli in Val di Susa.
Stavolta qui, ce piaçcia o nun ce piaccia,
‘sto treno lo pijamo dritto in faccia.

Media 4.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*