BLOG : La voce di quasi tutti

Ott
19

5Stelle, il movimento dalle urla al governo

Anche a Imola si sta prendendo il suo bagno di folla, più che mai necessario per la sopravvivenza in un momento in cui Renzi e la maggioranza sembrano cannibalizzare ogni angolo del dibattito pubblico di Andrea Sarubbi…



Ott
14

Meglio piuttosto

Qui sopra c’è il tabellone che per cinque anni ho sognato di vedere, durante la mia permanenza in Parlamento: è il voto finale – quasi finale, nel senso che manca ancora il Senato – della riforma della cittadinanza. Poi la vita ha deciso diversamente, a me è dispiaciuto ma me ne sono fatto una ragione, e…



Ott
09

Quanto guadagnano i sindaci delle capitali europee?

Il sindaco di Roma è nei guai per alcune spese effettuate con la carta di credito aziendale. Ma quanto guadagna, paragonato ai sindaci di Londra, Madrid, Berlino? Il riassunto breve, per i non appassionati del genere, è che il sindaco di Roma sta passando un momentaccio: se il Partito democratico, come sembra, smetterà di sostenerlo…



Ott
01

Cesare e gli altri

La cooperazione internazionale è quel pezzo d’Italia che fa notizia solo in tre occasioni: quando si viene rapiti, quando si viene liberati oppure quando si muore. A volte una delle due ultime circostanze è legata alla prima, altre volte no: il Bangladesh passava fino a poco tempo fa per un Paese tranquillo, e Cesare Tavella –…



Set
07

Pancia o cuore

Per certe cose ci vuole un po’ di coraggio, o almeno di abitudine. Tipo una manifestazione come quella di ieri a Stoccolma, con la gente in piazza per dire di sì all’accoglienza: da noi verrebbe etichettata come tafazzismo, come tentativo di regalare voti agli xenofobi, e certamente nessun partito di governo penserebbe di organizzarne una…



Ago
06

Raisiko

Una frase di Renzi, nel confronto televisivo alle primarie del 2012 contro Bersani, scatenò l’entusiasmo dei suoi sostenitori e mise in difficoltà gli avversari: denunciava, con i toni forti del rottamatore, che in Italia si fa carriera “perché conosci qualcuno”, anziché andare avanti “perché conosci qualcosa”. E l’allora sindaco di Firenze prometteva, naturalmente, di cambiare verso…



Lug
22

A mezzo servizio

Crocetta o non Crocetta, qualcosa non va. E non solo in Sicilia, ma in varie parti d’Italia che il Pd oggi amministra. Meglio amministrarle con fatica che stare all’opposizione come si faceva prima, direbbe Renzi (e in realtà lo ha detto, nel discorso di domenica all’Expo): non c’è dubbio. Ma è chiaro a tutti che tra…



Lug
20

C’era una volta Silvio

Per un’assemblea di partito che non doveva decidere su temi fondamentali, in un sabato caldissimo di metà luglio, un’ora e mezzo di discorso è un tempo infinito. Ma forse c’era da immaginarlo, perché nessuno come Renzi è bravo a riempire i vuoti, soprattutto nella comunicazione meteo-centrica di mezza estate, e a dettare l’agenda ai mass media…



Lug
10

Il passo e la gamba

A questo punto, nelle migliori sceneggiature, ci si sarebbe aspettati un colpo di scena. Una proposta prendere-o-lasciare, magari pensata da mesi, in attesa del momento buono per metterla sul piatto: magari il primo discorso al Parlamento europeo dopo la vittoria al referendum, appunto, o qualcosa di simile. Invece, il copione di ieri a Strasburgo sembrava scritto…



Lug
03

Grottesque

C’era una volta un aspirante governatore, condannato per un abuso d’ufficio alcuni anni prima, desideroso di candidarsi alla guida della propria Regione. La condanna non era per un reato grave, ma poteva essere comunque rischiosa: sia politicamente, perché avrebbe potuto premiare le forze antisistema, sia giuridicamente, perché l’aspirante governatore condannato sarebbe stato a rischio di decadenza…



Pagina 1 di 612345...Ultima »