BLOG : La voce di quasi tutti

Gen
09

Tre buone ragioni per benedire la decisione del Tribunale sull’Altoforno Ilva  

Come e perché la decisione di non spegnere l’Altoforno 2 può riaccendere le speranze per il salvataggio dell’acciaieria. Ma la partita è complessa… Sorgente: Tre buone ragioni per benedire la decisione del Tribunale sull’Altoforno Ilva Continua a leggere …



Dic
13

Così sull’Ilva la giustizia ha preso il posto della politica. Parla D’Alò (Fim-Cisl) 

Intervista al segretario nazionale Fim-Cisl. La decisione di spegnere l’Altoforno 2 complica di molto i negoziati con Mittal ma la colpa è di una politica industriale che ha demandato ai giudici i suoi compiti. Bisogna riprisitinare lo scudo penale per togliere ad Arcelor ogni alibi. Sorgente: Così sull’Ilva la giustizia ha preso il posto della politica. Parla D’Alò (Fim-Cisl) – Formiche.netContinua a leggere …



Nov
16

Il balletto sull’Ilva mostra che nelle fake news i Cinque Stelle sono imbattibili 

Lo scudo è stato tolto dall’intera maggioranza e ognuno cerca come può di scantonare, ma c’è un solo partito capace di negare pure l’evidenza. Naturalmente quello di Di Maio Sorgente: Il balletto sull’Ilva mostra che nelle fake news i Cinque Stelle sono imbattibili – Linkiesta.itContinua a leggere …



Nov
14

Mose (Venezia) e Ilva (Taranto). In morte della Seconda Repubblica  

Due storie drammatiche, perché sono storie di parole usate inutilmente come clave contro gli avversari politici, di fatti mai avvenuti scagliati dentro microfoni, taccuini e telecamere come fossero certezze, di promesse non mantenute. Sorgente: Mose (Venezia) e Ilva (Taranto). In morte della Seconda Repubblica – Formiche.netContinua a leggere …



Nov
09

Salvini va a Verona a giocare con i cavalli mentre al Senato si parla di Ilva

Ieri pomeriggio al Senato il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli è intervenuto sulla situazione dell’ex-ILVA di Taranto dopo l’annuncio di Arcelor-Mittal di recedere dal contratto firmato con il governo Conte nel settembre del 2018. Sorgente: Salvini va a Verona a giocare con i cavalli mentre al Senato si parla di IlvaContinua a leggere …



Nov
09

ARCELORMITTAL NON TORNA INDIETRO, MENTRE IL GOVERNO È DIVISO

Il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli ha riferito di fronte alla Camera sul caso Ilva. In questa sede ha comunicato ai deputati che i proprietari di Ilva hanno ammesso al governo di non essere in grado “di rispettare il piano industriale e occupazionale” concordato e che non torneranno sui loro passi anche se l’immunità dovesse essere ripristinata. Secondo il…



Nov
07

I democratici e l’abbraccio mortale del Partito No Pil  

Di fronte alla catastrofe dell’Ilva, alcuni esponenti del Pd hanno detto la cosa più intelligente che si possa dire in questi casi: abbiamo fatto un errore. Ma non è stato un errore isolato Sorgente: I democratici e l’abbraccio mortale del Partito No Pil – Linkiesta.itContinua a leggere …



Nov
07

Ecco chi ha dichiarato guerra all’Ilva. Parla Chirico   

Ilva? “Le hanno dichiarato guerra prima i giudici, poi il M5S, infine il governo”. Il Conte II reggerà? “Il governo tiene, almeno fino alla prossima primavera. Questi non schiodano dalla poltrona”. Sorgente: Ecco chi ha dichiarato guerra all’Ilva. Parla Chirico – Formiche.netContinua a leggere …



Nov
05

Salvini, Di Maio, Renzi, Zingaretti: indovinate di chi è la colpa se Ilva chiude

Arcelor Mittal ha fatto sapere oggi di avere intenzione di restituire l’ILVA di Taranto allo Stato italiano recedendo dal contratto stipulato un anno fa da Luigi Di Maio. La decisione è dovuta alla questione dell’immunità penale che il MoVimento 5 Stelle ha sempre considerato un inutile regalo. Sorgente: Salvini, Di Maio, Renzi, Zingaretti: indovinate di chi è la colpa se Ilva chiudeContinua a leggere …



Giu
08

Quando la notizia di 600 bambini nati malformati è scomoda per la campagna elettorale

Esistono diversi tipi di propaganda: c’è la tendenza a inondare di parole gli elettori con promesse, proclami e giravolte oratorie, e poi esiste una strategia più subdola, eppure altrettanto incisiva, il “non detto”. Omettere qualcosa, sottrarre invece che aggiungere Continua a leggere …