Ott
20

Io leggo perché…

Io leggo perché un libro è come ‘n viaggio che fai dentro ar cervello e dentro ar core. Senza paga’ bijetto né pedaggio, poi gira’ tutto er monno in un par d’ore. Io leggo perché senza la cultura so’ schiavo de chi imbroja le persone e nun m’accorgo se è ‘na fregatura quanno che parla alla televisione…



Ott
19

La pace fiscale

Paga’ le tasse è cosa bona e giusta, ma a me le pijano tutte dalla busta. Nun posso fa’ la guera e ‘n so’ capace, ma assai me piacerebbe fa’ ‘sta pace.



Ott
17

Il fiume di metallo

Mauro che non l’ha detto alla famiglia è uscito all’alba senza far rumore. Saluta il cameriere che sbadiglia gira il caffè e non conta più le ore. La fila che faceva ogni mattina dalla Salaria fino all’Ardeatina adesso è solo un fiume che l’aspetta e che lo inghiotte piano, senza fretta. A cinquant’anni ha perso il suo lavoro…



Ott
15

Er coraggio de ‘na donna

Se vedo questa donna, lo confesso, me sento un po’ a disagio e ve lo spiego: mi viene da pensare a quanto spesso invece di combattere mi piego. A quante volte pe’ scansa’ rotture ho detto dentro me: – Famme sta zitto… – A quando, sopraffatto da paure, ho scelto apposta d’evita’ er conflitto. C’ha più coraggio lei…



Ott
05

Se non smetto di tremare adesso

No, non è vero che nun so niente, che nun immagino chi po’ esse stato. Se chiama Nando* quer delinquente. È l’artro giorno che è ritornato e che m’ha detto: “Che bel locale. Ma certe volte, ce vole poco… basta una cicca spenta ‘n po’ male, sai che ce mette qui a prenne foco…”. Nun…



Set
21

Er mutuo

Ho visto una casetta al mio paesello e de compralla me so’ ripromesso. Du’ stanze ed un bagnetto, no ‘n castello, ma nun c’ho i soldi pe’ fa’ er compromesso. Così ho pensato: – Sai che nova c’è? Ancora la capoccia nun è bianca, ho un bel lavoro, dimme tu perché nun me dovrebbe di’ de sì…



Set
19

La cenetta de Calenda

Avevo organizzato sur terazzo una cenetta, senza le signore. Poi dopo nun se n’è più fatto un ca… perché ner giro manco de ‘n par d’ore se so’ negati tutti, ‘sti cornuti, dicenno che ‘n sarebbero venuti. Pe’ colpa de quei due e de Matteo ho fatto la figura der babbeo. Anche se quer che rode…



Set
18

La cinesina

È dura comincia’ la settimana pigiato nella metropolitana. Attorno a me ‘n’umanità assonnata che ancora n’ha iniziato la giornata, naufraghi persi ognuno nel suo mare co’ l’occhi fissi dentro al cellulare. Me giro e co’ la mamma, lì vicina, me scruta seria assai ‘na cinesina. Me metto tutt’e due le mani in faccia, poi…



Set
10

Dice che è dritto

Seimila e passa posti ner parcheggio, e m’ha lassato qui dov’è vietato. Lo so che è pigro, pe’ nun di’ de peggio, je pesa a fa’ du’ passi, a ‘sto sciancato. Le volte che me lassa in doppia fila a rischio che me prenna er carrattrezzi? Da quanno m’ha comprato, ner duemila, troppi che me n’ha fatti…



Set
07

L’altezza

Quanto sia alto n’omo de statura nun conta pe’ davero ‘n accidente, ché è solo ‘na questione de natura, so’ altre le virtù, sicuramente. Per cui chi te derise pe’ l’altezza fece ‘na cosa poco intelligente. Se ancora oggi c’è chi te disprezza è pe’ ben altre cose certamente. Hai dato retta all’odio ed alla piazza…



Pagina 1 di 2012345...1015...Ultima »